"L'officina della tradizioni popolari", via all'inaugurazione: ecco il programma

  • Dove
    Piazzale Aldo Moro
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 29/01/2020 al 29/01/2020
    11:00
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Un nuovo spazio espositivo arricchirà l’offerta culturale e turistica di Girgenti. Si tratta dell’ “Officina delle Tradizioni Popolari” che sarà inaugurata in Piazza Aldo Moro (sotto il chiosco informativo di Porta di Ponte), domani mercoledì 29 gennaio, alle 11, dal commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, Girolamo Alberto Di Pisa e dal sindaco di Agrigento, Calogero Firetto.

Stiamo parlando di una sezione dell’Ecomuseo del Libero Consorzio; un museo, dunque, dell'arte popolare che, in sezioni diverse, custodisce attrezzi di lavoro dei contadini, dei pescatori, degli artigiani e l'esposizione di alcuni costumi della tradizione folkloristica agrigentina.

Un'altra sezione e' dedicata, invece, agli strumenti musicali etnici siciliani e della cultura popolare internazionale.
Lo spazio, inoltre, e' impreziosito da un teatrino dell'opera dei pupi, tradizione antichissima tramandata da generazioni e patrimonio immateriale dell’Unesco. 

L'officina delle tradizioni, per volontà del sindaco Calogero Firetto, sara' intitolata a Gigi Casesa, indimenticabile cultore delle tradizioni popolari e ambasciatore del folklore siciliano nel mondo. Il museo, sulla scia delle secolari tradizioni popolari dell’Isola, diventerà un laboratorio didattico per le scuole ed una valida attrazione turistica culturale da offrire ai visitatori della città di Agrigento.

Un ulteriore tassello di congiunzione tra la Valle dei Templi e Girgenti, cuore del centro storico di Agrigento. Alla cerimonia saranno, inoltre, presenti, autorità e personalità del territorio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Appello ai donatori, l'Adas torna in piazza: ecco dove

    • solo domani
    • 7 giugno 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento