rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Eventi

"La malattia tra le righe", scrivere per ascoltarsi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

L’associazione malati in cura oncologica” onlus (Amico) ha indetto, sul panorama nazionale,  un concorso letterario dal titolo “la malattia tra le righe. Scrivere per ascoltarsi” destinato a pazienti oncologici, familiari e operatori sanitari. Dedicato alla memoria di Caterina Caccetta, giovanissima studentessa residente a Butera, in provincia di Caltanissetta, i cui sogni e le cui speranze sono stati prematuramente spezzati da un tumore lo scorso mese di novembre, il concorso raggrupperà opere, sia in versi che in prosa, che saranno valutate da un’apposita commissione. Obiettivo dell’iniziativa, mutuata dalla positiva esperienza condotta dalla Fondazione Aiom (Associazione Italiana di Oncologia Medica), è quello di valorizzare la magia delle parole di molti pazienti che hanno o hanno avuto a che fare con la malattia oncologica.

Scrivere permette di dar voce alla propria dimensione intima, alle conquiste che molti pazienti sono riusciti a raggiungere, e al valore che hanno attribuito al vivere ogni giorno al meglio. La scrittura può diventare uno strumento terapeutico per dar forma a emozioni, stati d’animo, angoscia e speranza, per rivivere con parole diverse un’esperienza drammatica; per contribuire a stimolare riflessioni e condivisione riguardo ad un argomento, la malattia oncologica, che molto spesso rappresenta un tabù; per comunicare speranza e condividere, attraverso la narrazione, la propria esperienza di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La malattia tra le righe", scrivere per ascoltarsi

AgrigentoNotizie è in caricamento