menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Fai organizza la "scampagnata" del primo maggio

Sarà possibile visitare il giardino con le nostre guide, inebriarsi del profumo di zagara in piena fioritura, gustare succosi agrumi ed un pasto rustico pieno degli antichi sapori delle nostre campagne

Le magiche atmosfere che la campagna della Valle dei Templi di Agrigento emana in  Primavera, dense dei colori e degli odori della nuova stagione, si esaltano nel meraviglioso  scenario degli antichi ruderi akragantini. Ci si muove tra paesaggi preziosi ed esclusivi di colonne doriche, di mandorli e olivi secolari, che testimoniano una lunga storia fatta tanto dagli uomini che dalla natura.
 
Questo incanto di paesaggio rurale  e archeologico, che richiama un tempo passato,  trova la sua massima espressione nel Giardino della Kolymbetra, dove il sito dell’antica piscina di Akragas nel corso dei secoli  è stato trasformato in un rigoglioso agrumeto–frutteto,  ancora  oggi irrigato con le limpide acque sgorganti dagli ipogei che l’architetto Feace fece realizzare nel quinto sec. a.C. (Acquedotti Feaci).
 
Per offrire tanta bellezza di natura e storia,  il Fai organizza una scampagnata nel cuore della primavera e dell’antica città di Akràgas, in collaborazione con il Parco Archeologico e paesaggistico  della Valle dei  Templi e con la Camera del lavoro di Agrigento, con il  proposito di riportare  in questi luoghi la festività del primo maggio così come accadeva fino agli anni ‘60 del secolo scorso, quando la  festa del lavoro era un’occasione di gioiosa aggregazione per amici  e famiglie che si godevano questa campagna  passeggiando tra i suoi alberi di mandorlo e di olivi monumentali.
 
Sarà possibile visitare il giardino con le nostre guide, inebriarsi del profumo di zagara in piena fioritura,  gustare succosi agrumi ed un  pasto rustico pieno degli antichi sapori delle nostre campagne. Tra gli alberi di mandorlo e ulivo del Tempio di Vulcano, in concerto, le note  della musica che unisce i popoli della terra,  assaporando il buon vino della nostra terra di Sicilia.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento