Identità siciliana: docenti, artisti e personalità della cultura per la quarta edizione del progetto

  • Dove
    Spazio Temenos
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 09/03/2019 al 09/03/2019
    dalle 20.30
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Si svolgerà domani, alle 9,30, nello spazio Temenos della chiesa di San Pietro, la quarta edizione del progetto sulla identità siciliana, istituito nel 2016 dal ministero della Pubblica istruzione, diretto ad Agrigento da Raffaele Zarbo ed assistito dalla responsabile del progetto alla partecipazione studentesca Stefania Ierna.

"L’Idea  culturale, inserita nell’ambito del Mandorlo in Fiore, si consolida - spiegano gli organizzatori - attraverso la costituzione del Centro di ricerca sulle tradizioni popolari siciliane con il preciso obiettivo di elaborare con gli studenti  un progetto di identità siciliana attraverso lo studio e la ricerca per recuperare, conservare e tutelare le tradizioni popolari siciliane ed in particolare la lingua siciliana. Per queste ragione è stato formato, da alcuni anni, un gruppo di studio composto dai dirigenti scolastici delle scuole superiori e da personalità del mondo scientifico".

Il centro è composto, fra gli altri, dai dirigenti Anna Maria Sermenghi (liceo Empedocle), Vincenza Ierna (liceo Majorana), Assunta Accurso Tagano (liceo Politi), Patrizia Marino (Istituto tecnico Sciascia). Girolama Casà (Istituto Nicolò Gallo) e Patrizia Pilato (Istituto Foderà), dal cantante Lello Analfino e dal direttore del Parco archeologico Giuseppe Parello.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Un canto per Dante, via al concorso: ecco cosa serve per partecipare

    • Gratis
    • dal 17 febbraio al 19 marzo 2021
  • Armonie Sicane 2021, la nuova edizione tutta in streaming

    • Gratis
    • dal 7 al 3 marzo 2021
  • Federfiori e Confcommercio, gerbere gialle donate alle donne delle Rsa: l'evento

    • Gratis
    • 7 marzo 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento