menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presentato il programma di SciaccArt, summer edition

Chiuderanno la prima giornata il docu-fiction su Pietro Germi e il film "Rosso Malpelo". Si ripartirà venerdì 26 con lo scrittore Giuseppe Zambito, lo scultore Salvatore Rizzuti e Marcello Sorgi che presenteranno le loro opere, e con l'incontro sull'integrazione con il professore Matteo Mandalà

È stato presentato ieri mattina al Gran Caffè delle Terme il programma della summer edition 2013 di “SciaccArt, festival dell’arte e della creatività”, in programma dal 25 al 28 luglio all'interno del complesso monumentale della Badia Grande di Sciacca. 

Davanti alla platea, hanno preso la parola il direttore artistico Daniele Cannizzaro, Olga Galluzzo e Valentina Ciaccio, che hanno presentato nel dettaglio il ricco programma del festival.

Si comincerà con gli incontri di giovedì 25, con il designer Giancarlo Cutello, il professore universitario Santo Giunta e Andrea Bartoli, il fondatore di Farm Cultural Park di Favara. Ad essi seguiranno i reading letterari, la letteratura in musica con Ugo Ferrari degli “Humus”, ed il concerto degli “IpercusSonici”. 

Chiuderanno la prima giornata il docu-fiction su Pietro Germi e il film “Rosso Malpelo”. Si ripartirà venerdì 26 con lo scrittore Giuseppe Zambito, lo scultore Salvatore Rizzuti e Marcello Sorgi che presenteranno le loro opere, e con l’incontro sull’integrazione con il professore Matteo Mandalà. 

E poi ancora la letteratura in musica con Roberto Sottile ed Ezio Noto, ed il teatro della compagnia “Porta Vagnu”. Dopo, spazio ai concerti, con il Coro città di Sciacca Terme e la musica irlandese dei “The Cliffs”. Le proiezioni di “Informandomi” e “Mondo Nuovo” chiuderanno la giornata.

Sabato 27 gli ospiti saranno Vincenzo Di Pasquale, Maria Ausilia Di Falco e Pier Paolo Ortoleva con i loro lavori, ed il giornalista Marcello Contento. Ed ancora i reading letterari, il teatro dei Grim, ed i concerti di Antonio Clemente e dei “Pivirama”. “Cuntu” e “Tutti i santi giorni” chiuderanno la serata sul maxischermo.

Domenica 28 si comincerà con le premiazioni dei vari concorsi. Subito dopo spazio a Nelli Scilabra. All’incontro con l’assessore regionale seguiranno i reading letterari ed il teatro di “TeatrOltre”. Il concerto delle “CordePazze”, il documentario sulle ferrovie siciliane e il film “Il Ritorno di Cagliostro” chiuderanno il festival.

In tutte le quattro giornate, inoltre, saranno attive le mostre e le estemporanee di pittura, il body e il face painting, la mostra fotografica, la mostra di architettura, i laboratori di ceramica e della cartapesta, la sezione enogastronomica, l’animazione per bambini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento