Martedì, 16 Luglio 2024
Cultura

Legambiente: "Salvalarte": Visite in calo nei musei Zanna: "Disorganizzazione"

Perdita di 1milione e 10mila visitatori in 3 anni nei siti culturali regionali

Salvalarte Sicilia ha fatto oggi tappa ad Agrigento. Sabato 12 e domenica 13 novembre dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, 14 piccole realtà museali siciliane, non appartenenti alla Regione, anche le più inedite e curiose, aprono al pubblico gratuitamente e si mettono in rete in un progetto denominato “I piccoli musei vogliono crescere”. Questa una delle iniziative in programma nelle due ultime settimane dedicate ai musei, "Salva musei siciliani" appunto, promossa da Legambiente e presentata questo pomeriggio.

All'incontro al Palazzo dei Filippini, Gianfranco Zanna, il responsabile per i Beni culturali di Legambiente Sicilia, ha manifestato una consapevolezza, confermata da dati statistici, che negli ultimi anni, si sta registrando un forte calo di visite nei musei della Regione, anche in quelli strettamente correlati ai siti archeologici più visitati. Un calo dunque non di turisti, ma di visitatori. "Inoltre in Sicilia - spiega Zanna - su 3milioni e 300mila visitatori, il 75 percento va solo in 8 luoghi su 69 siti. E di questi solo il 13 percento va nei musei. Non solo i turisti scelgono le solite mete, ma anche gli stessi siciliani."

Dopo l'inspiegabile picco di visitatori registrati nel 2006 in tutti i musei siciliani, in seguito si assiste a una perdita di 1milione e 10mila visitatori in 3 anni nei siti culturali della Regione. Questo significa, per esempio, che un turista viene ad Agrigento, visita il sito archeologico della Valle dei templi, ma non va al museo archeologico, dove sono conservati i reperti della stessa Valle.  "Ciò è legato - afferma il responsabile di Legambiente - non alla crisi economica, ma a una disorganizzazione. Di quei 3 milioni e 300mila visitatori nel 2010 solo il 13 perconto è andato nei 30 musei gestiti della Regione siciliana".
 
"La chiusura del museo archeologico nei festivi non fa altro che confermare la nostra tesi", conclude Gianfranco Zanna. Inevitabili sono state le considerazioni relative alla legge finanziaria regionale che va a "chiudere" l'ente Parco archeologico Valle dei templi, "una delle poche strutture - afferma Zanna - nell'ambito regionale che ha funzionato, sebbene con alti e bassi e alcune contraddizioni".

Salvalarte propone dunque iniziative volte a incentivare l'afflusso di visitatori in quei musei che ritraggono una Sicilia inedita e sconosciuta. Auspicabile sarebbe, però, che la Regione siciliana adottasse una politica di salvaguardia e incentivazione del settore, perchè oltre tutto, quando si parla di musei, si sta parlando sì di cultura, ma anche di economia.

Foto di Calogero Montana Lampo


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente: "Salvalarte": Visite in calo nei musei Zanna: "Disorganizzazione"
AgrigentoNotizie è in caricamento