menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Riconoscimento alla tradizione, premiata la pasticceria "Le cuspidi"-3

Riconoscimento alla tradizione, premiata la pasticceria "Le cuspidi"-3

Riconoscimento alla tradizione, premiata la pasticceria "Le cuspidi"

Ad assegnare l'importante premio internazionale, lo chef Gualtiero Marchesi

Soddisfazione ed entusiasmo per i proprietari del famoso locale di ristorazione "Le cuspidi", che si sono visti insignire, sabato scorso, dell'ambito premio internazionale "Premio delle arti - Premio della cultura" giunto alla sua 23esima edizione. Una giuria internazionale composta da sei esperti in diverse materie, presieduta da Carlo Franza, esperto e storico di arte moderna e contemporanea, ha voluto dare un riconoscimento alla qualità del prodotto dolciario siciliano realizzato da "Le cuspidi" che ha saputo mantenere nel tempo la tradizione di famiglia.

"Già i miei bisnonni
- dice Franco Nocera, proprietario del famoso locale di ristorazione – realizzavano dolci per Antonio Colonna, duca di Cesarò, proprietario del fondo presso cui lavoravano. I terreni sono stati poi trasmessi per eredità così come la passione per i dolci di mandorla e pistacchio fatti in casa".

Il premio, istituito nel 1988 per valorizzare eccellenze in vari settori della cultura, di ampio respiro internazionale, vuole indicare al pubblico artisti e intellettuali che si sono distinti ciascuno nella propria categoria. La cerimonia di premiazione è avvenuta nella Sala degli specchi del Circolo della stampa di Milano.

“L’azienda di Francesco Nocera
- si legge nella motivazione data dallo chef Gualtiero Marchesi - ha acquisito non solo la valenza di una cifra stilistica personale e inconfondibile, ma posiziona il marchio in campo internazionale facendone un’eccellenza italiana unica e irripetibile”.

Sono orgoglioso di quanto accaduto - afferma ancora Nocera - anche perché la giuria ha accolto la mia iniziativa offrendo a tutti i vincitori un pacchetto con i nostri dolci e alla fine della premiazione sono stato nel ristorante di Marchese in qualità di sopite e assaggiatore”.

Attesa fino all’ultimo, l’azienda è stata molto applaudita e ha ricevuto complimenti da molti dei presenti, dimostrando come il prodotto sia ben noto e molto apprezzato. “Ho dedicato questo premio – conclude Franco Nocera – alla Sicilia e ai miei avi che hanno trasmesso questa mentalità della ricerca del dolce siculo e noi in seguito abbiamo fatto il possibile per rendere al meglio le buone ricette di una volta”.

Ancora una volta trionfa il made in Sicily distinguendosi per qualità e autenticità, superando ostacoli temporali (ben quattro generazioni) e barriere fisiche, affermando il valore della tradizione e il suo potenziale se ben sostenuto dalle tecnologie dai mezzi moderni.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento