menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Monumenta" stupisce, Lorenzo Zichichi: "Plessi? Artista straordinario"

"Una nuova grande mostra si apre alla Valle dei Templi di Agrigento" spiega Sebastiano Messineo, assessore regionale ai Beni culturari e dell'Identità siciliana

"Fabrizio Plessi? Un artista unico e straordinario". I complimenti arrivano da chi conosce l'arte da tempo: Lorenzo Zichichi, figlio del celebre Antonio ed editore de "Il Cigno GG".
 
Applausi e tanto da dire per l'inaugurazione della mostra dell'artista Fabrizio Plessi, mostra inaugurata all'interno della Valle dei Templi.
 
Nel pomeriggio di ieri seguaci, artisti, politici e semplici estimatori del talento figlio della biennale di Venezia, si  sono dati appuntamento per scrutare e conoscere le sue nuove video installazioni.
 
 
"Una nuova grande mostra si apre alla Valle dei Templi di Agrigento - spiega Sebastiano Messineo, assessore regionale ai Beni culturari e dell'Identità siciliana - dopo quella di Mitoraj e delle opere di cinquanta artisti collocate tra il tempio della Concordia e la villa Aurea, alcuni dei quali fortemente legati alla nostra Isola come Francesco Messina, Emilio Greco e Piero Guccione, altri provenienti dal panorama internazionale come Arman, Martin e così via".
 
"Questa - continua Missineo - è la prima mostra che ha visto il processo creativo partire e concludersi nella Valle dei Templi, e difatti sia le torri realizzate per contenere zone di proiezione, sia i filmati stessi sono immersi di connotazioni isolane".
 
E' intervunto anche Roberto Sciarratta, attuale Commissario straordinario per il Consiglio del Parco. "La mostra di Fabrizio Plessi, rappresenta l'ideale di continuazione verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati".
 
"Monumenta rappresenta la capacità di Plessi di indagare il sottile confine tra realtà e rappresentazione, tra uomo e natura" ha spiegato Giuseppe Parello, direttore del Parco archeologico della Valle dei Templi.
 
Infine ha commentato le sue opere Fabrizio Plessi, che con emozione ha affermato: "Ribadisco che essere qui oggi per me è un onore, dopo 40 anni di carriera posso dire di aver realizzato tutto ciò che di meglio so fare. Il futuro è già antico, spetta a noi rendere ciò che vogliamo moderno e unico, io con le mie opere ogni giorno provo a stupire me stesso ma soprattuto la vita".
 
Le opere in videoarte di Fabrizio Plessi hanno divertito ma nello stesso tempo entusiasmato i presenti che hanno applaudito bravura e originalità dell'artista.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento