menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Milici

Giuseppe Milici

Concerto di Natale al PalaMoncada, Milici: "La musica come dichiarazione d’amore"

Manca sempre meno alla serata di beneficenza organizzata dalla fondazione AGireinsieme. Ad avvicendarsi saranno tra i più grandi musicisti al mondo, capaci di emozionare e di trascinare gli spettatori

Il PalaMoncada di Porto Empedocle si prepara ad accogliere i grandi protagonisti del Concerto di Natale “Tutti i colori della musica”, in programma il 21 dicembre dalle 20.30. Ad avvicendarsi saranno tra i più grandi musicisti al mondo, capaci di emozionare e di trascinare gli spettatori.  Il pubblico sarà affascinato dalla chitarra di Francesco Buzzurro, dalla poesia straordinaria di Fabio Concato, dalla nuova stella del jazz, Francesco Cafiso, ed avrà modo di sorridere con la comicità di Antonio Pandolfo. 

Tra tutti gli artisti, ci saranno anche i Jamah Africa Bongo, la band Sicily Stars, la ballerina di flamenco Arianna Modica e uno dei più grandi armonicisti al mondo, Giuseppe Milici, il quale ha scelto di partecipare al concerto di beneficenza organizzato dalla Fondazione AGireinsieme, che, quest’anno, sarà dedicato principalmente ai migranti. 

Mi reputo una persona fortunata e nessuno dovrebbe mai dimenticare chi fortuna non ha – sostiene Milici - . Per questo, come nel caso del concerto al PalaMoncada, accolgo sempre volentieri l’invito ad un evento benefico, quando so che è per una causa importante. Ritengo che l’arte in genere, non solo la musica, si sia adoperata sempre a tal fine”. Milici, considerato il periodo di festa, eseguirà alcuni brani dedicati al Natale. Non svela più di tanto del suo concerto, tuttavia già è stato anticipato che duetterà con Francesco Buzzurro: “Suono con lui da anni e siamo sempre pronti ad eseguire insieme qualsiasi cosa”. Pur essendo affermato armonicista di livello internazionale, non gradisce essere classificato: “Non amo le graduatorie, altrimenti – assicura – avrei preferito l’atletica leggera alla musica. Può esserci un musicista molto bravo tecnicamente che non riesce a comunicare, così come un musicista meno abile, ma in grado di trasmettere sensazioni al pubblico". 

"La musica - spiega - è come una lingua, ciascuno si esprime a suo modo. Per me è come fare una dichiarazione d’amore: anche la più sgrammaticata, se espressa con molto sentimento, può essere efficace più di una dichiarazione pronunciata in perfetto italiano, ma fredda”. Per raggiungere Agrigento si sposterà da Varsavia, dove si trova per un concerto, a chiusura di un anno intenso, nel corso del quale ha lavorato, tra l’altro, con Francesco Buzzurro e Richard Smith. È stato più volte ospite alla Rai della trasmissione televisiva “I fatti vostri”. Inoltre è prossimamente in uscita una produzione discografica che lo vede interprete assieme ad Antonella Ruggiero. “A gennaio sarò in tour negli Stati Uniti, come ormai da ventidue anni a questa parte” riferisce in merito agli impegni futuri. Confermando una collaudata esperienza nel cinema, il mese scorso è stato l’applaudito autore della colonna sonora del film spagnolo “Il coraggio” di Santiago Lapeira, presentato a Barcellona. 

Il rapporto con il pubblico è per lui un’esperienza ogni volta nuova, ma, nonostante si definisca una persona ansiosa, non gli crea alcuna apprensione: “È sempre una gioia. Spero ad ogni concerto di poter comunicare un’emozione. Io suono per il pubblico. Vedere il sorriso di uno spettatore, mi appaga più di qualunque altra cosa. Per me è indispensabile sapere che il pubblico sarà contento e che riuscirà a portare a casa un bel ricordo”.   Per informazioni e prenotazioni, ci si potrà rivolgere a Box Office, via Cicerone, 0922 20500 oppure a Mario Pardo Produzioni, via Platone, 0922 2501

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento