Le vie dei tesori, gli aperitivi a cielo aperto e la Valle: ecco il week end

Turisti ma anche agrigentini sono pronti a visitare i posti più belli. Musica ma anche arte e bellezze del nostro territorio aperti a tutti

Aperitivi a cielo aperto, mostre fotografiche e percorsi speciali alla Valle dei Templi. Un nuovo fine settimana è pronto a cominciare. Dai congressi di cardiologia fino al terzo settimana dedicato elle vie dei tesori. Ecco tutti gli appuntamenti più attesi di questo fine settimana di ottobre.

Sciacca si prepara al suo terzo fine settimana de Le Vie dei Tesori, considerato uno dei più grandi festival italiani dedicati alla scoperta del patrimonio storico, monumentale, artistico delle città.

Un’ultima opportunità per i cittadini e i turisti, sabato 17 e domenica 18, per vivere le meraviglie della città, tra chiese, torri, palazzi, archivi storici, circoli culturali, paesaggi mozzafiato, e partecipare alle esperienze nei laboratori di ceramica e cartapesta e alle passeggiate tra scale catalane, cortili e edicole votive.

Leonardo Sciascia ha scritto: “La fotografia è la forma per eccellenza: colta in un attimo del suo fluido significare, del suo non consistere, la vita improvvisamente e per sempre si ferma, si raggela, assume consistenza identità significato. È una forma che dice il passato, conferisce significato al presente, predice l’avvenire”. Le istantanee in mostra a Racalmuto, col loro miscuglio di acume e riservatezza, nel fissare un'umanità che per stile di vita ci appare lontana ma che storicamente ci è molto vicina, quasi inducono a rimpiangere quel mondo muto, senza colori, eppure sano, semplice. Lo stesso Sciascia, negli ultimi anni della sua vita, aveva sintetizzato questa sensazione nella battuta “Il brutto che è passato è quasi bello".

Inizia il 16 ottobre, la tre giorni di congresso, nell’ex convento San Francesco di Sciacca, che darà la possibilità ai cardiologi siciliani di mettere a confronto le rispettive esperienze.

Prendendo a prestito il titolo del famoso film con Marcello Mastroianni e Sofia Loren, durante il congresso ci sarà la possibilità di confrontare le origini della Cardiologia con le esperienze attuali, guardando all’evoluzione della specialistica nel futuro.

Sabato 17 ottobre, in tutta Italia, cittadini di ogni genere ed età scenderanno in piazza per chiedere il riconoscimento di quei diritti che dovrebbero essere garantiti a tutti, senza distinzioni. L'iniziativa, denominata "Dalla parte dei diritti" e promossa da Arcigay per supportare la proposta di Legge Zan, arriva anche ad Agrigento grazie ai ragazzi e le ragazze del Collettivo "Vera" con l'appoggio di Volt Agrigento, LGBTQ Community Agrigento, Comitato Giovanile Agrigento Sturzo di Italia Viva, Amnesty International Agrigento, l’associazione Ttt e Rete degli studenti medi Agrigento.

Sabato 17 e domenica 18 ottobre Coopculture avvia un nuovo percorso con una visita specialistica gratuita. "Si potrà accedere - spiegano gli organizzatori-, solo se accompagnati da un operatore, al settore orientale dell'antica Akràgas e all'area archeologica dal Tempio di Demetra a San Biagio (accanto al cimitero Bonamorone). Sarà un vero viaggio immersivo nel paesaggio, ai margini dell'insediamento urbano moderno; ma sarà anche un modo per ricordare la presenza dei coloni greci nell'antica Akràgas".

Il patronato Inca Cgil compie 75 anni, ed in occasione dell’anniversario, la camera del lavoro di Agrigento ha organizzato una tavola rotonda per discutere sul  futuro e sul ruolo del patronato in un periodo in cui la domanda e l’offerta dei servizi stanno subendo una drastica trasformazione che richiede un  progressivo e repentino adeguamento da parte degli Organi erogatori dei medesimi servizi. Per l’occasione sarà presente il presidente nazionale del patronato Inca-Cgil Michele Pagliaro.

Tutto pronto per le giornate Fai. L'evento si terrà  sabato 17 e domenica 18 e sabato 24 e domenica 25 ottobre (orario delle visite: dalle ore 09,00 alle 13,30 e dalle ore 15,30 alle 18,00). Oggi, per la rubrica “Un Luogo al giorno”, il Gruppo Fai Giovani di Agrigento presenta Il Museo Diocesano di Aragona.

Costruire i Templi della via Sacra. Una passeggiata accompagnati da un archeologo esperto che, oltre a saper illustrare tutte le evidenze archeologiche individuate lungo il percorso di visita principale, metterà le sue competenze a servizio dei visitatori, delineando un quadro storico-archeologico d’insieme relativo all’antica colonia greca di Akràgas ed ai mutamenti subiti nei secoli. La visita condotta dagli operatori archeologi è relativa al percorso che si snoda tra tempio di Giunone e Tempio della Concordia, nel cuore della Valle dei templi, procedendo in discesa. L’esperienza, inoltre, sarà scandita dalla presenza di alcune istallazioni relative alla mostra “Costruire per gli Déi”, dislocata lungo il percorso principale: gli archeologi integreranno la visita di orientamento con un piacevolissimo excursus sulle modalità e sulle fasi di costruzione dei templi greci e sull’origine lignea di queste fantastiche architetture.

L'aperitivo al Giardino della Kolymbethra. Per i partecipanti alla manifestazione, a partire dalle ore 10 di ogni giornata, è previsto l’accesso gratuito al Parco della Valle dei Templi soltanto dall’ingresso di Porta Quinta, in contrada Sant’Anna, dove sarà attivato un Punto Fai con i nostri Volontari che accoglieranno i visitatori, eseguiranno i controlli anti-Covid19, ed accompagneranno i gruppi fino al cancello di ingresso della Kolymbethra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus: muore commerciante di Canicattì, seconda vittima dopo l'anziana di Sambuca

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento