Valle dei Templi, i turisti spendono sul territorio oltre 217milioni di euro

Lo studio, realizzato dalla Rsm per conto del Parco, ha preso a riferimento un campione di 200 persone a cui è stato somministrato un questionario durante il Mandorlo in Fiore

(foto ARCHIVIO)

Lo studio avrebbe dovuto avere, come motore trainante, il Festival del Mandorlo in fiore. La kermesse è però diventata più che altro occasione per partire dal micro per andare al macro e capire quanto, concretamente, influisce la Valle dei Templi sull'economia territoriale e quanto i visitatori siano realmente soddisfatti del nostro bene "principe". A volere lo studio, realizzato dalla società Rms è stato lo stesso Parco archeologico che, hanno specificato dalla società, è la prima realtà pubblica a puntare su iniziative di questo tenore, le quali potrebbero avere ricadute commerciali importanti come evidenziato dalla stessa ditta. "Con questi dati - precisa il professor Mario Abis, professore di Statistica e Ricerche di Mercato presso L’Università Iulm di Milano - sarà possibile rivolgersi ad esempio ad investitori privati per mostrare come ogni euro speso in questo territorio abbia una sua redditività".

Lo studio, che conferma ovviamente la crescita in termini di visitatori della Valle (+32,6% nel 2017, +9,5% nel 2018) evidenzia soprattutto come - statisticamente parlando - chi è arrivato in città abbia speso nella cosiddetta "economia locale" oltre 87 milioni e mezzo di euro, con un'attivazione complessiva di ricadute territoriali per oltre 255 milioni di euro.

Larga parte dei visitatori, secondo lo studio, avrebbe speso circa 70 euro a testa (67,3 euro) in servizi e beni, con un solo 48% che ne ha sborsati più di 120 per, ad esempio, pernottando in città. Resta quindi basso, troppo basso, il tasso di coloro che si trattengono ad Agrigento anche se gli intervistati (200 persone) hanno confermato per oltre il 30% di essere pronti a tornare a visitare i Templi.

I dati, ha comunque precisato la Rsm, per essere maggiormente "solidi" devono essere ripetuti nel triennio e, soprattutto, potrebbero alla fine essere rivisti al ribasso. Il trend, ribadiscono comunque, c'è ed è confermato.

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Specchio, specchio delle mie brame

  • Il party perfetto di Ferragosto

I più letti della settimana

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • Mafia e massoneria deviata, scatta un altro arresto e un obbligo di presentazione alla Pg

  • Si sente male mentre fa il bagno, tragedia in spiaggia: muore un pensionato

  • Ritrovato nascosto in un casolare il trattore rubato: scattano tre arresti

  • Auto investe un ciclomotore e scappa: due 17enni feriti, denunciato automobilista "pirata"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento