rotate-mobile
Emergenza / Naro

Uva da tavola, annata disastrosa: Comune di Naro chiederà lo stato di crisi del settore

Mercoledì i sindaci dei territori che rientrano nell'Igp incontreranno il neo assessore regionale Luca Sammartino

Azzerato il mercato dell'uva da tavola, i sindaci che rientrano nell'Igp Canicattì e Mazzarrone chiedono lo stato di crisi.

In vista dell’incontro che si terrà mercoledì prossimo a Palermo con l’assessore regionale all’Agricoltura Luca Sammartino con tutti i sindaci dei comuni che rientrano al consorzio dell'indicazione geografica tipica, la giunta comunale di Naro ha deliberato di riconoscere e dichiarare lo stato di crisi del mercato del comparto dell’Uva da inviare alla Presidenza del consiglio dei ministri e della Regione Siciliana. Lo stesso faranno nei prossimi giorni anche gli altri sindaci.
In particolare nel provvedimento si evidenzia "come si sia acuita la crisi già manifestatasi nel periodo dal 2018 al 2020, con un enorme aumento dei costi di produzione e un calo della produzione dovuto a fenomeni atmosferici avversi connessi a temperature elevate e prolungata siccità e successive nebbie che hanno danneggiato la produzione".
“Chiederemo con forza - commenta il sindaco Maria Grazia Brandara - ai governi di Palermo e Roma di intervenire al sostegno di un settore importante per tante famiglie mettendo in campo delle misure straordinarie che possano salvaguardare un comparto che rappresenta anche un’eccellenza di prim’ordine per questo territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uva da tavola, annata disastrosa: Comune di Naro chiederà lo stato di crisi del settore

AgrigentoNotizie è in caricamento