Lunedì, 22 Luglio 2024

Boom di turisti in città, superata la crisi pandemica per Federalberghi: “Sarà un'estate da record”

Molti inglesi, francesi e americani si stanno concedendo una vacanza primaverile nella città dei Templi

La ripresa del turismo ad Agrigento è un dato di fatto, basta fare una passeggiata in centro per notare come la città sia frequentata da molti visitatori, soprattutto stranieri di nazionalità francese, inglese e americana ma anche di italiani che hanno scelto di concedersi una vacanza primaverile in quella che Pindaro definiva “la più bella città dei mortali”.  

I dati forniti dall'osservatorio regionale del tursimo non sono ancora stati aggiornati, quindi non è al momento possibile fare la conta dei turisti presenti in città, quello che però salta subito all'occhio, al di la delle statistiche, è il notevole incremento turistico che si è avuto dalle festività pasquali in poi.

Secondo gli operatori alberghieri, la designazione di Agrigento a capitale italiana della Cultura per il 2025, è un fattore positivo che invoglia i visitatori a scegliere la città dei Templi. Secondo il vice presidente regionale di Federalberghi, le presenze turistiche ad Agrigento sono tornate ai livelli del 2019, quindi al periodo  che ha preceduto la pandemia e anche per la prossima estate, le prenotazioni nelle strutture alberghiere fanno sperare in una stagione aurea per gli operatori turistici della città. 

Ovviamente, il crescente interesse dei turisti verso Agrigento, dovrebbe invogliare gli amministratori a migliorare i servizi pubblici dedicati, per lasciare nella memoria dei visitatori la traccia di una città che non ha niente da invidiare alle altre più blasonate mete turistiche. Ma su questo aspetto, c'è ancora molto lavoro da fare. 

Il ponte dell'1 maggio fa "gola" ai turisti: crescono le presenze nelle strutture ricettive

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento