Giovani agricoltori e rate agevolate, ecco il bando per l'acquisto dei terreni agricoli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

L’Ufficio Europa del Comune di questo Ente, porta a conoscenza di tutti gli interessati che la Banca nazionale delle terre agricole di Ismea ha messo all'asta altri 10 mila ettari di terreni pubblici.    Per facilitare l'acquisto da parte dei giovani, gli under 41 possono pagare in rate agevolate semestrali o annuali per 30 anni.

Ad oggi la Banca delle terre, nata nel 2016, ha assegnato 4.643 ettari a 129 imprenditori, il 75% dei quali "giovani".

Si ricorda che la "Banca nazionale delle terre agricole" , istituita dall'art. 16 della legge 28 luglio 2016, n. 154, costituisce l'inventario completo dei terreni agricoli che si rendono disponibili anche a seguito di abbandono dell'attività produttiva e di prepensionamenti, raccogliendo, organizzando e dando pubblicità alle informazioni necessarie sulle caratteristiche naturali, strutturali ed infrastrutturali dei medesimi, sulle modalità e condizioni di cessione e di acquisto degli stessi. La Banca, gestita da ISMEA, opera a livello nazionale

I nuovi 386 terreni messi all'asta dalla Banca delle terre si trovano soprattutto nel Mezzogiorno e le regioni più presenti sono la Sicilia con 125 appezzamenti di terreno (22%), la Basilicata (21%), l'Umbria (10%), la Puglia (9%) e la Toscana (8%). La superficie media è di 26 ettari, il triplo della media nazionale, e "possono produrre reddito fin da subito, senza investimenti onerosi", spiega Ismea. I ricavi della vendita, attesi per almeno 130 milioni di euro, saranno reinvestiti in misure per i giovani agricoltori.  Per le manifestazioni di interesse on line c'è tempo fino al 19 aprile.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento