rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Repressione / Campobello di Licata

Conti bancari "congelati" per i morosi della Tari: è polemica

L'iniziativa avviata dall'amministrazione comunale di Campobello di Licata è contestata dalle opposizioni

Scoppia la polemica a Campobello di Licata per l'inasprimento dell'attività di contrasto all'evasione fiscale per quanto riguarda la Tari.

Il Municipio, infatti, ha avviato attraverso una delibera di giunta la possibilità di pignorare le somme dovute dai cittadini, limitando comunque questa possibilità "estrema" solo a coloro che si rifiutassero di regolarizzare la loro situazione nonostante i solleciti: gli anni contestati, infatti, sono quelli tra il 2017 e il 2018.

Una misura voluta dall'amministrazione comunale Pitruzzella per contrastare l'altissimo tasso di evasione che è stata però duramente contestata dai consiglieri comunali di opposizione, a partire dall'ex sindaco e candidato sconfitto alle ultime votazioni Michele Termini che in questi giorni sta conducendo una vera e propria campagna contro il provvedimento del Comune. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conti bancari "congelati" per i morosi della Tari: è polemica

AgrigentoNotizie è in caricamento