Economia

Bonus 110%, a Cammarata il primo intervento di recupero in un centro storico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

E’ il primo intervento, in Sicilia, di recupero abitativo in centro storico con salto di ben 5 classi energetiche e riduzione di 3 classi di rischio sismico.

Sarà realizzato a Cammarata: a beneficiarne, a costo zero, i proprietari della “Dimora della Rocca” grazie alla cessione del credito d’imposta prevista dal Superbonus 110%, il cui cantiere, assieme ad altri tre ricadenti sempre nel contesto urbano del versante montano, verrà inaugurato nella mattinata di domani, sabato 19 dicembre.

Lo annuncia la CNA Provinciale di Agrigento, guidata dal presidente Francesco Di Natale e dal segretario Claudio Spoto. Si tratta di un singolare progetto che è il compendio di tutte le misure previste dal Superbonus, le quali consentiranno all’immobile di approdare in classe A4 e di assumere il profilo di “edificio passivo” con consumo di energia quasi zero.

La progettazione è stata curata dallo Studio Associato dei fratelli Filippo e Alfonso Miccichè, mentre ad eseguire le opere sarà la ditta Micover Srl attraverso il “Consorzio edile Caec” di Comiso nell’ambito del progetto “Riqualifichiamo l’Italia-Cappotto Mio”, promosso sul territorio dalla CNA Agrigentina in partnership con Eni Gas e Luce e Harley&Dikkinson. Sempre a Cammarata, nella stessa giornata, sarà aperto un altro cantiere di eco e sisma bonus: ad essere interessato il condominio di via Bonfiglio n°10. Nella confinante San Giovanni Gemini il semaforo verde del Superbonus 110% scatterà in piazza Don Ciccio La Placa nel condomino F. Crispi al civico 8, i cui lavori saranno realizzati dall’impresa Labbruzza, ed in Corso Umberto I nel condominio civico 326 assegnato all’impresa Lo Scrudato Salvatore. Anche questi tre progetti, confluiti sotto la gestione del Caec, portano la firma dello staff tecnico Miccichè. Prima dell’atteso taglio del nastro nei 4 cantieri, il cui costo complessivo di realizzazione ammonta a 3 milioni di euro, è in programma la cerimonia di presentazione dell’evento, ospitata all’interno di una struttura mobile allestita presso l’area parco giochi di via Bonfiglio a Cammarata, per illustrare i contenuti della misura e l’elaborazione e lo sviluppo dei progetti d’intervento.

Ci sarà spazio per un interessante focus sugli effetti positivi che l’avvio dei lavori avranno sul territorio, sia in termini occupazionali e di crescita economica legata all’impulso del settore delle costruzioni e dell’indotto, sia per quanto riguarda la messa in sicurezza delle strutture abitative, la riqualificazione urbana e l’efficientamento energetico, con conseguente risparmio dei consumi di corrente elettrica. L’inizio è fissato per le ore 10,30. La cerimonia sarà arricchita dai contributi del Segretario Generale della CNA Nazionale, Sergio Silvestrini, e del Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. Oltre ai vertici provinciali della Confederazione, Di Natale e Spoto, interverranno quelli regionali, il presidente Nello Battiato e il segretario Piero Giglione, ma anche il responsabile del progetto Superbonus per la “Piattaforma CNA”, Ludovico Glorioso, l’Amministratore delegato del Consorzio Caec, Sebastiano Caggia, Salvatore Alfio Bonaccorso, Area Manager Agrigento, il progettista Filippo Miccichè e i rappresentanti degli autorevoli partners dell’iniziativa.

Porteranno il loro saluto i sindaci dei due Comuni montani, Carmelo Panepinto e Giuseppe Mangiapane, e gli arcipreti dei due paesi don Luca Restivo e don Antonio Cipolla. Hanno assicurato la presenza i segretari delle altre province della CNA e professionisti e amministratori di condominio dell’agrigentino. Parteciperà con il suo violino il maestro Ugo Adamo che intonerà l’Inno di Mameli. L’evento si svolgerà all’aperto e nel pieno rispetto delle misure antiCovid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus 110%, a Cammarata il primo intervento di recupero in un centro storico

AgrigentoNotizie è in caricamento