menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Mangione

Il presidente Mangione

Lotta contro gli sprechi alimentari, l'Ordine degli agronomi in prima linea

Si farà promotore di una campagna di sensibilizzazione rivolta ai giovanissimi affinché si riduca l'eliminazione di alimenti che sono ancora buoni per la nostra alimentazione

Domani e domenica, l’Ordine degli agronomi parteciperà alla terza edizione della Giornata di studi pluridisciplinare dal titolo “Gli Ordini si incontrano… e si confrontano” in programma a San Piero Patti, nel messinese. Diversi i temi trattati da Maria Giovanna Mangione, presidente dell’Ordine degli agronomi di Agrigento, durante la terza sessione dei lavori sull’area tematica #Agrofor2030 prevista domani, intorno alle 15, tra i quali lo spreco, la sicurezza e la sovranità alimentare. C’è di più. Per contenere il fenomeno dello spreco alimentare, l’Ordine degli agronomi si fa promotore di una campagna di sensibilizzazione rivolta ai giovanissimi affinché essi stessi e i loro familiari riducano lo spreco di quegli alimenti che, nonostante siano ancora buoni per la nostra alimentazione, vengono scartati creando un danno enorme all’ambiente, si pensi, tanto per dirne una, alla produzione di rifiuti.

“Il problema dello spreco alimentare – afferma Maria Giovanna Mangione – non riguarda soltanto l’uso domestico, sul quale stiamo intervenendo cominciando dai ragazzi, e il settore della ristorazione ma l’intera filiera, quindi dalla produzione alla vendita al dettaglio, passando per le perdite post raccolto e la fornitura. Occorre dimezzare lo spreco alimentare pro capite a livello di vendita al dettaglio e, in tal senso, i consumatori devono fare riferimento alle etichette degli alimenti senza però cadere nella trappola della confusione.  L’avviso “è preferibilmente consumarsi entro”, ad esempio, sta a indicare la qualità e non la sicurezza del prodotto e se da un lato la dicitura mette in sicurezza il venditore, dall’altro crea confusione nei consumatori. La sensibilizzazione dei cittadini comincia dai giovanissimi ed è a loro che indirizziamo la campagna sullo spreco alimentare, affinché si possa fare meglio, di più e con meno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento