"Lucifero" ha devastato i vigneti, chiesto lo stato di calamità

Le giornate di forte caldo che hanno provocato ingenti danni alle vigne e agli ulivi della cittadina famosa per il Nero D'Avola

Una veduta di un vigneto

Dopo le altre altissime temperature delle scorse settimane, che hanno arrecato seri danni ai vigneti di Grotte, il sindaco del paese Paolino Fantauzzo chiede lo stato di calamità.

In una lettera inviata alla Regione Siciliana e al ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, il primo cittadino fa un quadro della situazione spiegando di come il caldo straordinario di questi giorni e la mancanza di piogge hanno arrecato danni al comparto vitivinicolo agricolo, zootecnico e ulivicolture.

In seguito chiede agli enti di mobilitarsi affinché vengano prese misure economiche per compensare i danni arrecati ai vari reparti, chiedendo un risarcimento per i coltivatori di Grotte dell'intera provincia di Agrigento, al fine di sostenere le aziende danneggiate dal clima di questa calda estate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella cittadina della provincia agrigentina, famosa per la produzione del vino Nero D'Avola, non sono stati i pochi i danni che influiranno sul vino e sull'olio di questa stagione: il caldo senza precedenti e le altissime temperature, unite all'assenza di pioggia, hanno causato danni irreparabili per le aziende del territorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento