menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reddito pro capite, dalla città più ricca alla più povera: ecco la graduatoria provinciale

La città dei Templi, tra i capoluoghi, è al quindicesimo posto con 18.119 euro. Sta peggio di tutti Castrofilippo con 10.556 euro

Il podio, poco invidiabile, è di Andria con 12.726 euro. Agrigento, tra i capoluoghi, è al quindicesimo posto delle città con reddito imponibile pro capite più basso: 18.119 euro. Stanno peggio Enna, Caltanissetta, Trapani e Ragusa. I dati sono quelli delle dichiarazioni dei redditi del 2016, forniti dal ministero dell'Economia e Finanze e rielaborati dalla società "Twing". 

A livello provinciale, Agrigento è certamente quella che sta meglio. Al secondo posto, con un reddito imponibile pro capite (al netto delle tasse ndr.), con 14.306 euro c'è Aragona. Naturalmente il dato è proporzionato al numero dei residenti che, chiaramente, a Lampedusa e Linosa come a Castrofilippo sono inferiori - e di gran lunga - rispetto alla città dei Templi. In generale, di ricchezza se ne trova poca. Nell'Agrigentino, il Comune con reddito più basso è quello di Castrofilippo con 10.556 euro.

In questa sorta di graduatoria, ad Aragona segue:  

Raffadali con 14.240 euro;

Porto Empedocle si è attestata a 14.208 euro;

Lampedusa e Linosa con 14.204 euro;

Comitini a 13.868 euro;

Favara è a 13.580 euro;

Joppolo Giancaxio a 13.351 euro;

Bivona a 13.349 euro;

Realmonte a 13.197 euro;

Sciacca a 13.037 euro; 

Ribera a 13.006 euro;

Casteltermini a 12.900 euro;

Licata a 12.866 euro; 

Canicattì a 12.690 euro;

Racalmuto a 12.651 euro;

San Giovanni Gemini a 12.625 euro;

Santo Stefano Quisquina a 12.578;

Campobello di Licata a 12.514 euro;

Grotte a 12.439 euro;

Cammarata a 12.411 euro; 

Menfi a 12.404 euro;

Sambuca di Sicilia a 12.352 euro;

Santa Margherita Belice a 12.325 euro;

Santa Elisabetta a 12.206 euro;

Cianciana a 12.079 euro;

Camastra a 12.077 euro; 

Siculiana a 12.058 euro;

Ravanusa a 11.988 euro;

Montevago a 11.973 euro;

Villafranca Sicula a 11.930 euro;

San Biagio Platani a 11.906 euro;

Calamonaci a 11.784 euro;

Alessandria della Rocca a 11.695 euro;

Lucca Sicula a 11.554 euro;

Montallegro a 11.494 euro; 

Burgio a 11.462 euro;

Cattolica Eraclea a 11.405 euro;

Sant'Angelo Muxaro a 11.183 euro;

Caltabellotta a 11.166 euro;  

Naro a 11.143 euro; 

Palma di Montechiaro a 11.122 euro;

Castrofilippo con 10.556 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento