Recovery Sud, il sindaco Brandara: "Senza protagonismo il meridione ha già perso questa straordinaria occasione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Continua l’impegno del Sindaco di Naro, Maria Grazia Brandara, affinché i piccoli Comuni non soccombano sotto il peso della mancanza di dirigenza, incompatibile con la possibilità di interventi e di rilancio, dopo il Disegno di Legge “Misure urgenti in materia di assunzioni di personale agli Enti locali in Sicilia” sottoposto e sottoscritto da tutti i Sindaci della provincia.

Il Sindaco di Naro, dopo il DDL e dopo aver aver aderito al Recovery Sud, chiede anche agli altri Sindaci dell’agrigentino di farlo per farsi rete ed allargare il fronte unitario meridionale e prendere atto che, investiti questi fondi al nord, sarà il sud a pagare il debito e a non trovare la via della ripresa. Senza protagonismo il meridione ha già perso questa straordinaria occasione. Con la rete il Sud chiede l'energia finanziaria per rilanciare economia e lavoro. Corona virus permettendo".

La richiesta partita dal Sindaco di Acquaviva delle Fonti, Carlucci, attraverso una lettera già inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi è una sola: rendere i Sindaci protagonisti del Piano nazionale di ripresa e resilienza perché diventi una reale occasione di crescita per il Mezzogiorno, anche per la comunità più isolato e a rischio di spopolamento. Recovery Sud è una rete spontanea, trasversale e senza finalità ma con l’unico obiettivo di trasformare il Recovery in una reale occasione di riscatto di tutto il Mezzogiorno.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento