Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Restrizioni dell'Unione Europea, i pescatori scendono in piazza

Il sindaco al fianco della marineria: "Rappresenta uno dei principali settori produttivi, oltre che una tradizione che identifica l'immagine stessa di Sciacca"

"L'amministrazione comunale condivide il disagio e le preoccupazioni dei lavoratori della marineria di Sciacca, e ne sostiene le ragioni della protesta nei confronti delle restrizioni imposte nel corso del tempo dall'Unione Europea". A farlo sapere è il sindaco di Scaicca, Francesca Valenti. Tutto accade alla vigilia della manifestazione nazionale promossa dall'alleanza delle cooperative Italiane, con manifestazioni programmate domani tra Mazara del Vallo e Venezia.

"I nostri pescatori – aggiunge il sindaco Francesca Valenti - rappresentano, per la città uno dei principali settori produttivi, oltre che una tradizione che identifica l'immagine stessa di Sciacca".

Il sindaco evidenzia come "la battaglia dei pescatori sia una battaglia che deve vedere l'intera città protagonista" assumendo l’impegno a “rappresentare tutta la preoccupazione della marineria per il proprio futuro, nei confronti dei deputati europei del Partito Democratico e degli altri partiti politici”. 

"Qualsiasi provvedimento adottato - dice il sindaco - va concertato con le attività produttive. Così fino ad oggi non è stato. Le restrizioni imposte dall'Unione Europea, volte evidentemente alla tutela ambientale e alla riproduzione della fauna ittica, devono tenere conto della necessità di dare risposte ad un comparto economico che, in una fase complicatissima come quella che stiamo affrontando, riesce a garantire ancora un numero significativo di posti di lavoro, il cui mantenimento non può essere messo a repentaglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restrizioni dell'Unione Europea, i pescatori scendono in piazza

AgrigentoNotizie è in caricamento