Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cibo e bellezza, Santo Stefano Quisquina apre le porte ai turisti

La perla dei monti Sicani omeggerà i visitatori con una sacca gratuita di prodotti tipici

 

L’emergenza Coronavirus non ha minimante intaccato l’immenso patrimonio naturalistico e culturale, ed ecco dunque che a Santo Stefano Quisquina, località agrigentina arroccata sui monti Sicani, l’amministrazione comunale promuove una serie di iniziative volte proprio a far scoprire i tesori del proprio territorio. 
 
“La pandemia causata da Covid -19 dei mesi scorsi – scrivono in una nota congiunta il sindaco Cacciatore e l’assessore Ferraro -   ha colpito duramente l'Italia e fermato il mondo intero, innescando una grave crisi economica che ha colpito tutti i settori produttivi. Tra questi, anche quello turistico. Pandemia che – aggiungono gli amministratori comunali -  nel nostro territorio, ha costretto a cancellare importanti appuntamenti come la Sagra del Formaggio ed eventi di grande richiamo religioso come la festa patronale di Santa Rosalia.
In vista di una seppur embrionale ripresa di tutte le attività – si legge ancora nella nota - intende incentivare il progetto di promozione turistica valido per i mesi di luglio ed agosto, rivolto a famiglie o gruppi che scelgono il nostro paese per brevi soggiorni nelle strutture ricettive o per escursioni giornaliere. Si omaggeranno gli ospiti – concludono Cacciatore e Ferraro -  di una sacca, di colore e tipologia diversificate, contenente alcuni prodotti tipici quali pasta, formaggi, olio, miele, savoiarde, conserve e tanto altro”.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento