Precari all'Asp di Agrigento, la Fials: "La stabilizzazione non è merito dei politici"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Abbiamo appreso, dal pezzo citato in oggetto, delle singolari ed autoreferenziali dichiarazioni dell’On. Pullara il quale, more solito, in prossimità di un traguardo per il raggiungimento del quale nulla la politica ha fatto, cerca di accreditarsi meriti che non ha diritto di rivendicare. Al contrario, L’On. Pullara, che ha anche rivestito la carica di Capo dell’Ufficio Personale dell’ASP di Agrigento, è responsabile, al pari di tutti i restanti deputati regionali e nazionali nel tempo succedutisi, del grave ritardo nella conclusione delle procedure di stabilizzazione. Per questo le sue dichiarazioni oltre che speculative appaiono anche fuorvianti perché con esse si vuol lasciare credere che la compiuta definizione delle procedure di stabilizzazione possano incagliarsi a causa di manfrine sindacali in sede di confronto con l’Amministrazione dell’ASP di Agrigento. L’On. c’era  quando precedenti amministrazioni volevano stabilizzare i contrattisti ausiliari a 18h, poi stabilizzati full time a seguito della roboante manifestazione organizzata dalla FIALS a Ribera, alla presenza dell’allora assessore regionale alla salute, Gucciardi; così come non c’era quando altre OO.SS., insieme ad alcuni deputati regionali (poi risultati tutti non eletti: Cimino, Cascio, Fontana), davano man forte, con una certa complicità dell’assessorato, alla Amministrazione pro tempore che voleva stabilizzare tutti i contrattisti di categoria B, C e D, a 18H. Operazione fallita grazie alla proclamazione di una forte mobilitazione della FIALS di Agrigento c/o l’Assessorato alla Salute. Oggi, dunque, se ci si avvia alla piena stabilizzazione dei contrattisti dell’ASP di Agrigento, non è pertanto merito della politica che al contrario ha lavorato per perpetuare la condizione di precarietà di centinaia di famiglie. D’altronde è noto a tutti che la politica becera per sopravvivere ha bisogno di sfruttare le primarie necessità delle persone.

Il Prossimo 17/09/2019, è previsto un tavolo tecnico nel quale l’Amministrazione retta dal Dr. Santonocito, deve presentare un apposito piano. In questo senso abbiamo favorevolmente registrato la disposizione con la quale il Dr. Santonocito ha congelato, giusta circolare assessoriale dell’08/07/2019 e su richiesta della FIALS, le procedure assunzionali di mobilità relative ai posti dei profili amministrativi, allo scopo di avere più posti disponibili per giungere alla piena e compiuta stabilizzazione del personale contrattista ex LSU.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento