Dragaggio, banchina crocieristica e demolizioni: vertice con l'autorità di sistema portuale

Per il turismo, si è nella fase di perfezionamento dei contratti con Costa Crociere ed MSC per la concessione dei terminal

Un momento dell'incontro con l'autorità di sistema portuale

Demolizione dei ruderi industriali, futura stazione marittima, progettazione della banchina crocieristica a lato ponente del molo Crispi. S'è discusso di tutto questo, e non solo, durante l'incontro tecnico tra l’amministrazione comunale, cooperata dall’Utc, e Sergio La Barbera: dirigente coordinatore dell’ufficio amministrativo dell’Autorità di sistema portuale del Mare della Sicilia Occidentale, accompagnato da Salvatore Catalano.

Di fatto, è stata analizzatala situazione che riguarda gli interventi in corso e la programmazione di quelli futuri, riguardante lo scalo portuale empedoclino. Per l’amministrazione di Porto Empedocle erano presenti il sindaco Ida Carmina, l’assessore al Porto ed ai Lavori pubblici Antonio Vetro, l’assessore alla Comunicazione Calogero Conigliaro e il capo dell’Utc Ernesto Sferlazza.

La Barbera - secondo quanto è stato reso noto dall'amministrazione di Porto Empedocle - ha spiegato agli amministratori come in questo momento l’Autorità di sistema portuale del mare della Sicilia Occidentale sia impegnata nel redigere il documento strategico dei 4 porti di Palermo, Trapani, Porto Empedocle e Termini Imerese, in piena sinergia con le amministrazioni comunali interessate. Tra i temi trattati vi è stato anche il dragaggio del porto che in questo momento vede impegnati gli uffici dell’Autorità nella fase di predisposizione degli atti, per la caratterizzazione delle sabbie che poi dovranno essere smaltite.  
Altro punto fondamentale di interesse per la città trattato è stato quello dell’area a Levante che avrebbe dovuto vedere la nascita del rigassificatore e che attualmente è in concessione ad Enel. 

Per quanto riguarda il turismo crocieristico si è nella fase di perfezionamento dei contratti con Costa Crociere ed MSC in tutti i 4 porti, per la concessione dei terminal crocieristici.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine della riunione il sindaco, Ida Carmina, ha espresso la sua volontà di continuare con ulteriori incontri, alla presenza dello stesso Pasqualino Monti presidente dell’Autorità portuale e del viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Giancarlo Cancellieri. Ida Carminalo lo ha già interessato per i lavori e le progettualità del porto empedoclino.   La volontà dell’amministrazione empedoclina è quella di realizzare una sinergia diretta tra governo nazionale, Autorità di sistema portuale, Porto Empedocle e Regione Siciliana per il rilancio del porto e del territorio empedoclino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento