Coronavirus, Picarella (Confcommercio): "Città in ginocchio, il consiglio comunale si svegli"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Al netto dello stato di turbamento generale che affligge l’intera collettività agrigentina e a margine dei disagi che questi interventi comportano, però, non possiamo ignorare i segnali di allarme che giungono dalle famiglie alle prese con pesanti ripercussioni economiche derivanti dalle politiche prudenzialmente messe in atto. Per questo chiediamo al Consiglio comunale tutto di svegliarsi dal torpore e dare segnali di essere vicino al disagio che vivono imprese e cittadini. Adesso più che mai, ci aspettiamo che i nostri rappresentanti prendano posizioni nette nei confronti dell'amministrazione per venire incontro ai problemi delle imprese oggi.  Fare fronte comune per attuare tutte le misure idonee".

A parlare, con una nota, è il presidente di Confcommercio Francesco Picarella.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento