rotate-mobile
Economia Naro

Agricoltura, la Regione approva i piani di gestione delle dighe San Giovanni e Gorgo

Il progetto avrà validità decennale, con l’obbligo del gestore di presentare un aggiornamento ogni qualvolta mutino in modo sostanziale le condizioni

Novità importanti per le dighe San Giovanni e Gorgo. L’Autorità di bacino della Presidenza della Regione ha infatti approvato il piano di gestione delle due strutture. Il progetto è stato affidato al dipartimento acqua e rifiuti della Regione e avrà validità decennale, con l’obbligo del gestore di presentare un aggiornamento ogni qualvolta mutino in modo sostanziale le condizioni.

La prima diga, che sbarra il torrente Naro, si trova nel comune omonimo. La seconda, costruita lungo il "Fosso Gurra", sorge nel territorio di Montallegro. Si tratta di due invasi destinati ad uso irriguo che, grazie a quest’ultimo intervento, assicureranno maggiori quantitativi d'acqua a disposizione degli agricoltori della zona.

Il via libera al piano di gestione della diga San Giovanni, che presenta una capacità d'invaso totale di 16,30 milioni di metri cubi, darà la possibilità di disporre di un quadro previsionale delle operazioni di svaso, sfangamento e spurgo connesse con le attività di manutenzione dell’impianto. Il documento prevede inoltre la rimozione del sedimento nell’area dello scarico di fondo attraverso un'attività di sfangamento per un volume di circa 27.000 metri cubi. Stessi interventi anche per il laghetto Gorgo, con capacità totale di 3,4 milioni di metri cubi d'acqua, con l'obiettivo di conseguire nel tempo il ripristino della capacità utile originaria dell’invaso, proteggendola da fenomeni d’interrimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura, la Regione approva i piani di gestione delle dighe San Giovanni e Gorgo

AgrigentoNotizie è in caricamento