rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Economia

Tassa di soggiorno, si cambia: non si pagherà più dopo il quarto pernottamento

Lo ha stabilito una delibera di giunta approvata pochi giorni fa dall’amministrazione comunale, con cui sono state aggiornate le tariffe per il 2018

Cambiamenti in vista per la tassa di soggiorno. A partire dall’1 giugno prossimo, dal quarto pernottamento in poi, i turisti non pagheranno più. Lo ha stabilito una delibera di giunta approvata pochi giorni fa dall’amministrazione comunale, con cui sono state aggiornate le tariffe dell’imposta di soggiorno per il 2018.

Dall’1 giugno, dunque, è stata disposta la riduzione del periodo di applicazione dell’imposta ai primi quattro giorni, piuttosto che all’intera durata del soggiorno, così da incoraggiare una vacanza più lunga.

In sostanza, per gli alberghi e residence ad una e due stelle, ed altre strutture turistico-ricettive come affittacamere, case e appartamenti per vacanze, residence, agriturismi e camping, si pagherà 1 euro a persona per i primi quattro pernottamenti, senza ulteriori costi aggiuntivi. Fino ad ora, la tassa era richiesta per i primi tre giorni, con l’aggiunta di 10 centesimi a persona per i pernottamenti successivi.

Per i bed & breakfast, alberghi e residence a tre stelle, la tassa sarà di 2 euro, sempre per i primi quattro giorni, mentre per gli alberghi a quattro e cinque stelle si dovranno pagare 3 euro. Abolito, dunque, il pagamento per alberghi e b&b a tre stelle, di 20 centesimi al giorno, dopo il terzo pernottamento, e per quelli a quattro e cinque stelle, di 30 centesimi al giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno, si cambia: non si pagherà più dopo il quarto pernottamento

AgrigentoNotizie è in caricamento