Riapertura dei negozi, i commercianti: "La ripresa è ancora lontana"

Molti lamentano la scarsa presenza di acquirenti e la difficoltà a recuperare i mesi di chiusura

(foto ARCHIVIO)

Ripartenza dopo il lockdown, i primi segnali registrati dalle attività commerciali non sono assolutamente positivi. 

“Se si eccettuano al momento attività come quelle del mondo del benessere, cioè parrucchieri, estetisti eccetera – spiega il presidente di Confesercenti Vittorio Messina – che sono fortunatamente tornati pienamente al lavoro, tutti gli altri non hanno ancora visto ripartire le proprie attività e per alcuni aver aperto la sarcinesca non è corrisposto con l’aver ripreso a lavorare. Se parliamo del settore della ristorazione – continua Messina - oggi ancora tanta gente ha paura a recarsi a magiare fuori, ed è chiaro che il cosiddetto ‘delivery’ non basta da solo a compensare questo calo di clienti, anche perché va detto che ci sono esperienze che bisogna vivere sul posto, perdono valore se fatte a casa. Negozi deserti anche per quanto riguarda i negozi di abbigliamento, ad esempio, dove oggi le piccole attività sono messe in ginocchio dalla grande distribuzione, con l’aggravante che, probabilmente fino al prossimo anno – continua – non ripartirà il comparto della cerimonia”.

Riaprono i negozi in fase due, la Cna: "Molti non hanno chiare le nuove regole"

Difficile la situazione anche per quanto riguarda gli hotel cittadini: oggi solo un paio hanno effettivamente ripreso a lavorare, comunque con un numero di camere inferiore e con un numero ridotto di dipendenti impegnati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verso la riapertura domenicale dei negozi, Musumeci: "Decisione dopo il confronto con i sindacati"

“Appare molto difficile - spiega Francesco Picarella, Federalberghi-Confcommercio – che in quest’ottica possano ripartire a breve gli hotel di maggiori dimensioni, perché oggettivamente di persone in giro non ce ne sono e men che meno ci sono dei turisti. Dovremo attendere un vero avvio della stagione per discutere nel merito, al momento si può sperare di poter guadagnare qualcosa ad esempio con chi viene ad Agrigento per lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento