Domenica, 21 Luglio 2024
Economia

Licenziamenti alla Girgenti Acque, l'Ati ha convocato i sindacati

L’azienda sostenendo la mancata realizzazione di progetti e l'impossibilità di ridurre i costi dell'acqua, che si perde sotto terra a causa di reti fatiscenti, ritiene non più economicamente sostenibile l'attuale struttura

L’assemblea territoriale idrica Ag 9 ha convocato un incontro. Il 22 agosto, alle 11, i responsabili dell’Ati e i sindacati di categoria – Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, Fiom Cgil, Fim Cisl e di Uilm Uil – siederanno tutti attorno ad un tavolo e affronteranno la “spinosa” questione del licenziamento collettivo attivato da Girgenti Acque e dalla controllata Hydortecne srl.

Sequestrati tutti i bilanci, salgono ad 81 gli indagati 

Appena poche ore prima di questa convocazione, i sindacati di categoria – temendo problemi sociali, anche perché la situazione occupazionale della provincia di Agrigento è già di suo emergenziale – avevano scritto al presidente della Regione, all'assessorato dell'Energia e dei Servizi di pubblica utilità e al prefetto Dario Caputo. Anche con questa missiva è stato chiesto un incontro urgente. Sperano ancora, i sindacati, che venga trovata una soluzione per scongiurare i 40 licenziamenti.

Ma qualcosa, un punto d’appiglio, potrebbe arrivare già il 22 agosto, durante l’incontro con i vertici dell’Ati. L’azienda sostenendo la mancata realizzazione di progetti e l'impossibilità di ridurre i costi dell'acqua, che si perde sotto terra a causa di reti fatiscenti, ritiene non più economicamente sostenibile l'attuale struttura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti alla Girgenti Acque, l'Ati ha convocato i sindacati
AgrigentoNotizie è in caricamento