rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Economia Ribera

Ribera, sospeso il pagamento dell’Imu agricola

La decisione dell’amministrazione comunale dopo i danni del maltempo dei giorni scorsi. Ieri la visita del senatore Candiani

È stato sospeso il pagamento del saldo della rata dell’Imu agricola con scadenza dicembre 2018. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale, su iniziativa dei rappresentanti locali del circolo cittadino della Lega. Ieri a Ribera la visita del sottosegretario di Stato del ministero dell’Interno, Stefano Candiani, per affrontare la problematica relativa al nubifragio di inizio mese. 

Il sindaco Carmelo Pace, unitamente all’amministrazione comunale, al presidente della commissione consiliare agricola e alle forze di maggioranza che lo sostengono, ha comunicato ai presenti che in settimana adotterà una delibera di sospensione della rata a saldo dell’Imu agricola con scadenza dicembre 2018. 

“Il mancato introito della sospensione delle rate – si legge in una nota –  inciderebbe sia sugli equilibri di bilancio che sul rispetto del patto di stabilità, pertanto, è stato sottolineato al senatore Candiani, da parte del primo cittadino, che tale decisione si rivelerà esenzione solamente se il ministero dell’Economia rimborserà a questo ente, entro e non oltre il 16.01.2019, la somma in questione”.

L’auspicio è che il ministero adotti immediatamente un atto ufficiale che sgraverebbe del tutto il versamento della somma dovuta da parte degli agricoltori evitando un’eventuale corresponsione successiva delle somme sospese in precedenza.

“Un ringraziamento va rivolto al sottosegretario Candiani e un ulteriore appello va fatto – afferma il sindaco Carmelo Pace –, ai rappresentanti locali del circolo della Lega che facciano da pungolo con il Mef per assicurare quanto sopra dichiarato, al fine di dare un primo segnale di sostegno agli agricoltori riberesi che hanno subito gravi danni alle loro colture”. 
   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ribera, sospeso il pagamento dell’Imu agricola

AgrigentoNotizie è in caricamento