menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Imprese siciliane poco affidabili, quelle agrigentine "reggono"

Imprese siciliane poco affidabili, quelle agrigentine "reggono"

Imprese siciliane in crisi e poco affidabili, quelle agrigentine "reggono"

Lo rivela l'indagine sulle "Cribis Prime Company" realizzata da Cribis, la società del gruppo Crif specializzata nella "business information"

Le imprese agrigentine "reggono" in tema di affidabilità nelle relazioni commerciali, nonostante il trend negativo che coinvolge tutta la Sicilia. Lo rivela l'indagine sulle "Cribis Prime Company" siciliane realizzata da Cribis, la società del gruppo Crif specializzata nella "business information". 

Con una percentuale del 3,58% - contro un media italiana del 7,60% - la Sicilia si posiziona nella parte bassa della classifica delle regioni più virtuose del Paese e quinta nella graduatoria di quelle appartenenti all’area del sud e delle isole. Peggio hanno fatto soltanto Puglia (3,29%), Calabria (2,90%) e Campania (2,35%).

Entrando nel dettaglio provinciale, Agrigento è al quarto posto della classifica regionale, insieme ad Catania, con il 3,52%. Ragusa si colloca al primo posto con il 4,60% di imprese eccellenti sul totale delle sue aziende. Seguono nella speciale graduatoria Trapani (3,75%), Siracusa (3,55%), Agrigento e Catania (3,52%), Palermo (3,47%), Messina (3,39%), Enna (3,38%) e Caltanissetta (3,14%). 

Dunque, le imprese siciliane con il più grande grado di affidabilità sono localizzate a Ragusa, fondate prima del 1951, di grandi dimensioni e operanti nel settore dei servizi finanziari. Decisamente meno sicure commercialmente invece le realtà di piccole dimensioni, localizzate a Caltanissetta e attive nel settore dell’edilizia

Il totale delle ditte individuali e società attive in Italia sono state classificate da Cribis sulla base della probabilità di generare insoluti commerciali nei 12 mesi successivi al momento della rilevazione, attraverso un modello originale che si basa su numerose variabili quali indici di bilancio, esperienze di pagamento, informazioni pregiudizievoli oltre, ovviamente, a informazioni anagrafiche e sulla forma giuridica, area geografica di appartenenza, dimensione e anzianità aziendale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento