rotate-mobile
Economia

Identità digitale, anche gli architetti accedono ai fondi Pnrr per migliorare i servizi ai propri iscritti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

C’è anche l’Ordine degli Architetti di Agrigento tra gli enti che sono riusciti ad accedere ai fondi del PNRR finalizzati a promuovere l’uso delle piattaforme di identità digitale.

All’Ordine agrigentino, che aveva partecipato al bando lo scorso 6 agosto, sono state assegnate risorse del PNRR per un importo di 14.000 euro, come risulta dal decreto 49-3-2022 dello scorso 11 novembre del dipartimento per la Trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Risorse che saranno utilizzate, dall’Ordine beneficiario, per attivare un’area riservata all’interno del sito internet istituzionale alla quale gli iscritti potranno accedere tramite SPID e CIE ed effettuare operazioni come la gestione dei dati anagrafici e professionali e l’accesso ai servizi online che verranno di volta in volta attivati

.“Questo Consiglio - afferma il presidente dell’Ordine, Rino La Mendola - ha creduto sin da subito alle opportunità offerte dal PNNR investendo molte energie per fare in modo che le risorse stanziate per il nostro territorio venissero utilizzate nel migliore dei modi. In tal senso, ricordiamo i protocolli di intesa, stipulati a maggio dall’Ordine con il Libero Consorzio e i Comuni di Grotte, Montevago, Racalmuto e Raffadali, grazie ai quali sono stati banditi cinque concorsi di progettazione di interventi di rigenerazione urbana che saranno realizzati sul territorio provinciale, per un importo complessivo dei lavori pari a circa 24 milioni di euro. Oggi, proseguiamo lungo questo percorso, grazie al prezioso lavoro svolto dal dipartimento di Transizione digitale dell’Ordine, coordinato dal consigliere Angela Muratore, raccogliendo i frutti della misura 1.4.4 che, in questo caso, ci vede partecipare come ente ammesso ai finanziamenti”.

“Utilizzeremo le risorse assegnate all’Ordine - aggiunge la coordinatrice del progetto, Angela Muratore - per mettere in atto strategie di innovazione e sviluppo volte ad aumentare l'efficacia del coordinamento tecnologico e digitale della nostra amministrazione e per snellire alcune operazioni di segreteria, fornendo così agli iscritti soluzioni agili ed evolute attraverso l’erogazione online dei servizi”.

* Fondi PNRR - Missione 1 Componente 1 – Investimento 1.4 “Servizi e cittadinanza digitale” - Misura 1.4.4 “Estensione  dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità  digitale- SPID- CIE”)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Identità digitale, anche gli architetti accedono ai fondi Pnrr per migliorare i servizi ai propri iscritti

AgrigentoNotizie è in caricamento