menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A pochi giorni dalla riapertura dei negozi, Federmoda: "Ecco cosa occorre"

Lo shopping agrigentino ha una data, ovvero il 18 maggio. La "Fase 2" per i commercianti partirà a breve, ma le regole da seguire sono diverse

Manca poco alle riaperture delle principali attività commerciali della città. L'emergenza Covid 19 aveva obbligato gli imprenditori del settore a chiudere i propri negozi. Oggi più che mai i dubbi sono tanti, dalla sanificazione fino ai guanti e mascherine per gli addetti alle vendite. 

"I gestori dei negozi non sono obbligati a rivolgersi a imprese specializzate per effettuare la sanificazione dei locali". A renderlo noto è Alfonso Valenza, presidente provinciale di Federmoda Confcommercio Agrigento, rispondendo così alle segnalazioni di molti operatori del settore. 

"Ad oggi -  chiarisce Federmoda Confcommercio -  non è previsto alcun obbligo di sanificazione dei prodotti in capo al commerciante: le normative attualmente in vigore riguardano la sola sanificazione del negozio. Operazione che si deve svolgere utilizzando disinfettanti come l’ipoclorito di sodio (0,1%) oppure l’etanolo al 75%. Una volta riaperta l’attività commerciale, invece, le operazioni di pulizia e igiene del punto vendita devono essere svolte almeno due volte giorno, in funzione dell’orario di apertura".

Aria condizionata, disinfettante delle mani e tanto altro, ecco cosa c'è da sapere: "Le normative prevedono che nei locali devono essere garantiti un’adeguata aereazione naturale e il ricambio d’aria. In merito, è necessario effettuare la pulizia dei filtri dell’aria condizionata o, se necessaria, la revisione dell’impianto. Federmoda Confcommercio Agrigento ricorda inoltre che è obbligatorio avere in store dispenser per la disinfezione delle mani, con gel alcolici con una concentrazione di alcol almeno al 60%. In particolare, i flaconi riservati alla clientela devono essere collocati all’ingresso, vicino ai camerini, accanto a casse e sistemi di pagamento, tastiere, schermi touch. Non va dimenticato l’utilizzo delle mascherine e le precauzioni fondamentali come lavarsi spesso le mani; mantenere distanza interpersonale di almeno un metro; evitare il contatto ravvicinato; evitare abbracci e strette di mano. Per quanto riguarda eventuali corsi per i dipendenti occorre precisare che: non esiste nessun obbligo di formazione per i dipendenti per Rischio biologico Covid-19, ma solo obbligo di informazione. Questa informazione può essere data dallo stesso datore di lavoro". Sono diverse le attività commerciali che giorno 18 maggio, dopo due mesi di chiusura, riapriranno. Regole, buonsenso e tanta attenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Attualità

Solidarietà all'Arma dei carabinieri, bandiere a mezz'asta al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento