rotate-mobile
Economia

Forum economico, Alfano: "Investimenti in Libia per fermare i trafficanti di uomini"

Il ministro degli Affari Esteri: "Bisogna generare più opportunità di quelle che offrono i traffici illegali. Va offerta una valida risposta economica alle popolazioni che sopportano il peso maggiore dell’ospitalità a rifugiati e migranti"

 Per le imprese italiane che decideranno di tornare ad investire in Libia si aprono agevolazioni e spazi enormi: dalle telecomunicazioni, alle infrastrutture, all’energia, alla formazione. Grandi opportunità di guadagno per gli imprenditori e di sviluppo per la Libia che chiede anche un aiuto nella formazione. "E' necessario che le imprese italiane facciano formazione nel nostro Paese e non solo investimenti, che ci trasferiscano il loro know-how" - ha detto Maitig. Le premesse per una cooperazione forte ci sono tutte: resta un nodo, quello dei crediti delle imprese italiane che dovettero abbandonare il Paese nel 2011. "Speriamo che la trattativa riprenda" - ha auspicato il vicepremier.

LEGGI ANCHE: Scelta Agrigento, come sede del forum, perché è la città della pace

"Abbiamo la speranza che la stabilità della Libia sia la chiave di volta delle questioni sulle migrazioni, ma il nostro dialogo con la Libia non può limitarsi a questo. Un Paese così amico e vicino - ha detto Alfano - può diventare l' hub italiano verso l’Africa: accordi politici per governare il fenomeno delle migrazioni, ma non solo. Tra Italia e Libia si aprono spiragli di cooperazione economica". 

VEDI IL VIDEO: Firmato alla Valle dei Templi l'accordo per la cooperazione 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forum economico, Alfano: "Investimenti in Libia per fermare i trafficanti di uomini"

AgrigentoNotizie è in caricamento