rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Economia Castrofilippo

Finanziamenti con il progetto “Democrazia partecipata”, nel 2022 raccolti oltre 274 mila euro in provincia

Si tratta di una legge regionale entrata in vigore ormai da 8 anni me che in Sicilia vede ancora diversi Comuni inadempienti. In provincia mancano 9 regolamenti. L’unico ad adottarlo, nell’anno appena trascorso, è stato Castrofilippo

I fondi del progetto “Democrazia partecipata” hanno portato in provincia di Agrigento, nel 2022 appena concluso, 274.838 euro ma in 9 Comuni manca ancora un regolamento.

La “Democrazia partecipata” è un modello di procedura politica che punta all’inclusione, alla collaborazione e ad un rapporto trasparente fra istituzioni e società civile. L’idea è quella di attribuire alla cittadinanza una diretta responsabilità nell’esercizio (anche parziale) del potere pubblico nelle sue varie forme: assumere decisioni, fare proposte, gestire un bene pubblico, organizzare un servizio o monitorare e valutare l’attuazione di politiche pubbliche. Il tentativo è quello di andare oltre la delega totale del potere ai rappresentanti politici eletti, ma per contro ciò non significa un esercizio esclusivo da parte dei cittadini. La democrazia partecipata si basa piuttosto sul principio di una relazione interattiva, collaborativa o anche costruttivamente conflittuale, fra soggetti pubblici e società civile finalizzato migliorare il perseguimento dell’interesse generale.

Secondo l’ultima statistica, in Sicilia risulterebbe inadempiente un Comune su 4 mentre uno su 5 è ancora senza un regolmento. Tutto ciò si traduce in un dato ben preciso: nel corso dell’anno sono state impegnate somme pari al 60 per cento dei fondi disponibili

In Sicilia restano tuttora senza regolamento di “Democrazia partecipata” – obbligatorio dal 2019 – 85 Comuni, più di un quinto del totale (21,4%). E nell’Agrigentino sono 9. L’ultimo Comune in provincia a dotarsi del regolamento è stato quello di Castrofilippo, l’unico nel 2022.

«Nel 2022 - spiega il team di Spendiamoli Insieme - i nostri ricercatori hanno raccolto, analizzato e pubblicato sul sito web di progetto 895 documenti, tra Regolamenti, Avvisi e Esiti, cioè gli atti che i Comuni producono per avviare e svolgere il processo di democrazia partecipata. Nella sezione “Rassegna Stampa” sono stati pubblicati 321 post, tra articoli tratti dalla stampa locale e brevi notizie principalmente dedicate alle scadenze dei processi locali e curate dal team di progetto. Nella sezione “Gli approfondimenti” sono stati pubblicati 46 testi di analisi dei dati e storie dei territori. Il lavoro di monitoraggio civico di Spendiamoli Insieme proseguirà nel 2023 con la speranza che la democrazia partecipata in Sicilia sia, anno dopo anno, più efficace, coinvolgente, inclusiva. Partecipata per davvero».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziamenti con il progetto “Democrazia partecipata”, nel 2022 raccolti oltre 274 mila euro in provincia

AgrigentoNotizie è in caricamento