rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia Favara

Crisi nell'edilizia e sicurezza sul lavoro, Confartigianato: "Chiuse 500 imprese"

Nella sede dell'hotel Belmonte si sono incontrati gli imprenditori, i sindacati e le associazioni che radunano le attività

C'è la crisi del settore delle imprese, soprattutto quelle che operano nel settore dell'edilizia al centro dell'incontro avvenuto questa mattina a Favara, nella sede dell'hotel Belmonte, a pochi passi dalla Farm che ha visto confrontarsi imprenditori, sindacati e le varie associazioni che ragruppano le imprese del territorio.

Agrigento infatti, come spiega anche Alfonso Russo, presidente Confartigianato Agrigento è l'ultima provincia in Sicilia per attività artigianali e ha visto chiudere quasi 500 imprese dal 2009 ad oggi: "Molte infatti hanno chiuso i battenti a causa della crisi - spiega Russo - il settore più dilaniato è quello dell'edilizia, ci appelliamo affinché la politica regionale ci dia un mano per un settore che soffre perché siamo veramente preoccupati".

"E' la provincia con maggiore calo" 

Alle sue preoccupazioni fa eco Francesco Tarantino, vicepresidente Edilcassa Sicilia: "Abbiamo tanto da lavorare sulle vicende contrattuali - ha detto durante la conferenza - In Sicilia, a differenza di quanto accade altrove, non siamo mai riusciti a mettere insieme tutte le associazioni di categoria per formulare un contratto di lavoro a livello regionale. Noi vogliamo evitare che alcuni costi siano più forti in una provincia rispetto ad una altra, come accade, ad esempio tra Palermo e Agrigento, cercando di mettere tutti su uno stesso livello di partenza".

La scheda: crolla il numero degli occupati, in calo il credito

Oltre al tema della crisi, un altro punto importante trattato nel meeting tenutosi a Favara, che ha visto tra gli interventi anche quello del segretario Confartigianato Agrigento, Alfonso Vassallo, è quello della sicurezza sul lavoro: Gli ultimi dati - spiega ancora Tarantino - certificano che sono aumentati gli incidenti e i morti sul lavoro, soprattutto nel settore dell'edilizia. Questo è il risultato di due cose negative che dobbiamo combattere, l'aumento del lavoro nero, e il fatto che molte imprese fuggono dal contratto dell'edilizia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi nell'edilizia e sicurezza sul lavoro, Confartigianato: "Chiuse 500 imprese"

AgrigentoNotizie è in caricamento