Crolla la produzione dell'olio, l'Agrigentino è la provincia meno colpita

La raccolta delle olive che, solitamente, inizia dopo il 20 ottobre è già partita e i frantoi stanno cominciando ad aprire 

Crolla la produzione dell'olio in tutta l'isola. Le province meno colpite sembrerebbero però essere quella di Agrigento e di Trapani. Proprio nell'Agrigentino il calo dovrebbe attestarsi fra il 20 e il 30 per cento, mentre nel Trapanese non si è andati oltre il 30 per cento. 

E' scattata comunque la corsa contro il tempo: le piogge estive hanno accelerato il processo di maturazione delle olive. La raccolta che, solitamente, inizia dopo il 20 ottobre è già partita e i frantoi stanno cominciando ad aprire. 

Interamente in salvo la Dop Nocellara del Belice: oliva da tavola tra le più conosciute a apprezzate a livello internazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • Sorveglianza speciale e maxi sequestro del "tesoro" del "re" dei supermercati: ecco tutti i dettagli

  • L'incidente mortale di Ravanusa, veglie di preghiera per Federica

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento