menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi dovuta al Covid 19, i sindacati siglano un accordo: ecco i workers buyout

Uno strumento che in 35 anni dalla definizione legislativa ha dimostrato la propria efficacia contribuendo a mitigare gli effetti della crisi e a guardare al futuro.

La crisi dovuta al Covid 19 ha provocato non poche difficoltà. Per questo i sindacati hanno deciso di adoperarsi a sostegno dei lavoratori. Una risposta alle crisi aziendali viene dall’esperienza dei workers buyout (wbo), imprese rigenerate in forma cooperativa che vedono protagonisti gli ex dipendenti divenuti soci. Uno strumento che in 35 anni dalla definizione legislativa ha dimostrato la propria efficacia contribuendo a mitigare gli effetti della crisi e a guardare al futuro. La Cgil, Cisl, Uil, LegaCoop, Confcooperative e Agci hanno hanno siglato un accordo interconfederale  per promuovere la diffusione e il consolidamento dei workers, buyout , cooperativi.

"Nell’accordo - fanno sapere i sindacati -  di riforma del quadro di relazioni Industriali le organizzazioni sindacali e le centrali cooperative hanno  infatti condiviso che "il modello di impresa cooperativa rappresenta una delle possibili risposte alla più generale questione del lavoro nel nostro paese e che i Wbo devono diventare una delle strade da percorrere per affrontare situazioni di crisi aziendale, difficoltosi ricambi generazionali, situazioni legate al riutilizzo di beni confiscati alla criminalità organizzata. Tra l’altro nelle novità introdotte dalla legge di Bilancio 2021, oltre ad un ulteriore rafforzamento dei fondi per le agevolazioni erogabili a sostegno di iniziative di Wbo, è stata introdotta anche l’ipotesi di aziende i cui titolari intendano trasferirle ai lavoratori a prescindere dalla sussistenza di uno stato di crisi.

"L’obiettivo condiviso ora trova base e appoggio in un accordo specifico appena siglato, che prevede anche la 'nascita di un Tavolo di confronto nazionale permanente per monitorare l’andamento delle situazioni aziendali che potenzialmente potrebbero essere inserite in un percorso di wbo. Il wbo – ossia l’operazione di trasferimento di imprese a rischio chiusura a favore di una cooperativa costituita da dipendenti che ne rilevano l’attività –, oltre alla soluzione di crisi aziendali, può aiutare a risolvere ricambi generazionali magari difficili, e al contempo diventare strumento che promuove e rafforza la democrazia economica e la partecipazione diretta dei lavoratori". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento