Economia

Commercio di piante e fiori, a settembre torna il "Bonus Sicilia" per le attività colpite dal Covid

Pubblicato un nuovo bando regionale per riproporre il sostegno alle attività commerciali dello specifico settore. I contributi daranno liquidità alle imprese fino ad un massimo di 3.500 euro ciascuna

Una boccata d’ossigeno per uno dei tanti settori merceologici messi in ginocchio dalla pandemia: tornerà a settembre il "BonuSicilia - Fiorai", la misura di sostegno voluta dal governo Musumeci per sostenere le imprese di commercio di piante e fiori. 

Dopo il bando chiuso luglio che ha visto l’erogazione di un contributo di 3.500 euro per 644 imprese, l’assessorato alle attività produttive ha pubblicato un nuovo avviso per riproporre il sostegno alle attività commerciali di fiori e piante colpite dall'emergenza sanitaria.

«Ci sono ancora oltre due milioni e mezzo di euro destinati a questo specifico settore - ha detto l’assessore Mimmo Turano - e per questo abbiamo deciso di venire incontro a tutti coloro che, a luglio, non erano ancora pronti a presentare le istanze pubblicando un nuovo bando che consentirà di inoltrare on line le domande dal prossimo 14 settembre».

A beneficiare della seconda edizione del "BonuSicilia - Fiorai" saranno sempre le piccole e medie imprese del settore floro-vivaistico. 

I contributi daranno liquidità alle imprese fino ad un massimo di 3.500 euro ciascuna. 

Le istanze di accesso al contributo dovranno essere compilate on line sul portale https://sportelloincentivi.regione.sicilia.it a partire dalle ore 12:00 del 14 settembre e fino alle ore 11:59 del 21 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio di piante e fiori, a settembre torna il "Bonus Sicilia" per le attività colpite dal Covid

AgrigentoNotizie è in caricamento