Giovedì, 5 Agosto 2021
Economia

Bonus vacanze, proroga alle strutture: novità dal decreto Ristori

Chi non ha utilizzato il buono avrà tempo fino a giugno 2021, si potrà pagare con l’intermediazione di piattaforme e portali online e sono state ampliate le strutture in cui si potrà usufruire dell'agevolazione

(foto ANSA)

Il Governo, attraverso il decreto Ristori, ha disposto la proroga del termine per l’utilizzo del bonus vacanze fino al giugno del 2021. Ma questa non è l'unica novità introdotta dall'ultimo Dl: il bonus fino a 500 euro potrà essere utilizzato in più strutture: al momento, soltanto il 35% della platea stimata ha effettivamente usato il bonus. Aggiunta anche la possibilità di pagamenti con l’intermediazione di piattaforme e portali online.

Bonus vacanze, le cose da sapere

La prima novità è appunto la proroga per l'utilizzo del bonus vacanze fino al 30 giugno 2021. Quindi, gli utenti che ancora non lo hanno richiesto hanno ancora tempo per farlo fino al 31 dicembre del 2020, poi, per utilizzarlo, ci saranno ulteriori sei mesi.

Il bonus vacanze è nato con il decreto Rilancio di maggio ed è entrato in vigore dall'1 luglio: si tratta di un contributo di 500 euro da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed&breakfast in Italia. Questo buono può essere speso in un'unica soluzione  e può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare, anche diverso dalla persona che lo ha richiesto. L’80% del bonus viene applicato sotto forma di sconto da parte della struttura ricettiva in cui si pernotta, il resto si può detrarre nella dichiarazione dei redditi dell’anno seguente.

Il bonus può essere richiesto dai nuclei familiari con ISEE fino a 40mila euro. Per il calcolo dell’ISEE è necessaria la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU), che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di un nucleo familiare e ha validità dal momento della presentazione e fino al 31 dicembre successivo. Gli importi variano in base al numero dei componenti del nucleo familiare: 150 euro per una persona, 300 per due e 500 per tre o più persone.

Come ottenere il bonus vacanze

Per ricevere il bonus è necessario presentare la richiesta seguendo la procedura digitale: un n componente del nucleo familiare sia in possesso di un’identità digitale SPID o CIE. Al momento della richiesta del bonus si dovranno inserire le credenziali SPID e successivamente fornire l’ISEE.

In seguito è necessario installare l'app Io, l'applicazione dei servizi pubblici, per portare a termine la richiesta. Il bonus attribuito al nucleo familiare sarà identificato da un codice univoco, a cui sarà associato anche un QR code, che non va stampato ma va tenuto sempre a portata sul proprio smartphone per comunicarlo all’albergatore, insieme al codice fiscale, prima di pagare il conto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus vacanze, proroga alle strutture: novità dal decreto Ristori

AgrigentoNotizie è in caricamento