Economia

Comitato degli agricoltori: "Annullare i ruoli previsti dai consorzi di bonifica"

In una nota l'organismo di categoria cita il caso Agrigento: "Mai istituzionalizzata la sospensione dei canoni"

(foto ARCHIVIO)

"Tutte le forze politiche devono concretamente impegnarsi per la sospensione (nella prossima finanziaria regionale) e l’annullamento poi, delle integrazioni dei ruoli istituzionali ed irrigui dei Consorzi di Bonifica riferiti agli anni passati".  A chiederlo, con una nota, sono i Comitati spontanei degli agricoltori. 

La sola sospensione dei ruoli, infatti, non basterebbe oggi a proteggere la categoria e a venire incontro ai bisogni degli operatori siciliani, soprattutto dato che questa riguarderebbe solo il quadriennio 2014-2018.

"Prendendo a riferimento quanto sta accadendo nel territorio del Consorzio di Bonifica di Agrigento (permetteteci di chiamarlo ancora in questo modo, visto che il tanto decantato accorpamento in due consorzi regionali, non ha di certo unificato tutte le procedure di controllo e gestione) - continua la nota - risulta opportuno soffermarsi su alcune valutazioni. Anzitutto, va detto come il Consorzio di bonifica di Agrigento non avesse recepito la predetta sospensione, non pare esserci agli atti, alcuna delibera di sospensione dei ruoli. E’ vero, del resto, che in questi mesi, prima ancora che facesse la propria comparsa la pandemia di covid 19, che ha ulteriormente messo in ginocchio il comparto agricolo, svariati utenti ricevevano cartelle ed avvisi di pagamento che richiedevano il pagamento dei ruoli istituzionali. Meglio, integrazioni rispetto a quei ruoli, relativi alla annualità del 2015. Agricoltori, che avevano già pagato i ruoli per gli anni in questione, a cui veniva richiesto di pagare ulteriori integrazioni rispetto a quei ruoli. E i conguagli? I conguagli dei ruoli irrigui?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato degli agricoltori: "Annullare i ruoli previsti dai consorzi di bonifica"

AgrigentoNotizie è in caricamento