rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

Confesercenti attacca l'amministrazione: "L'assessore Picarella batta un colpo"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Spes contra spem" è una locuzione latina che si può tradurre letteralmente la speranza contro la speranza e noi di Confesercenti vogliamo sperare contro ogni speranza che l'amministrazione guidata dal sindaco Micciche' possa contribuire al rilancio delle attività economiche della città e a scrivere un'agenda di speranza per il territorio.

Non si tratta di un semplice auspicio ma della consapevolezza che la carica di sindaco di Agrigento viene ricoperta da una persona che merita stima e fiducia. 

Detto questo appare opinabile la scelta di conferire ulteriori deleghe assessoriali a Francesco Picarella, attuale assessore al turismo e proprio per questo ci permettiamo di dire: assessore Picarella  batta un colpo.  

Ci eravamo infatti illusi che la promessa (mantenuta) elettorale della istituzione del l’assessorato al turismo, Agrigento infatti ne era stranamente sprovvisto,  affidato a una persona che proveniva da un esperienza associativa importante e che per di più era ed è ancora oggi operatore turistico ci avrebbe consentito di sperare in una necessaria e non più rinviabile svolta.

 Ma più che di svolta si è trattato del “passo del gambero” sia sulla programmazione che sulla gestione del turismo ad  Agrigento,  sia sulla funzionalità della consulta, sulla tassa di soggiorno, sia sulla necessità di rendere più pulita la città agli occhi dei turisti, ma soprattutto sul dialogo e sulla condivisione con gli addetti ai lavori,  cosa questa fondamentale per chi voglia fare il politico e ancor di più per chi abbia ricoperto ruoli in associazioni datoriali. Ci auguriamo e auguriamo all’assessore di poter gestire tutte le deleghe che ha ricevuto cercando quel dialogo e quella condivisione che purtroppo con la delega al turismo è sicuramente mancata.

Confesercenti si augura inoltre che la disponibilità al dialogo e la cortesia istituzionale del sindaco Micciche' possa essere patrimonio condiviso dei suoi assessori e che su temi di fondamentale importanza per la vita della comunità si possa trovare un metodo per fare tesoro del confronto con tutti gli stakeolders del territorio e dei contributi che possono pervenire per costruire insieme occasioni di crescita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confesercenti attacca l'amministrazione: "L'assessore Picarella batta un colpo"

AgrigentoNotizie è in caricamento