Sicurezza e protezione, Cna: ecco come fare ripartire il turismo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Come fare ripartire il turismo nella città dei templi”. CNA Agrigento ha le idee chiare: “puntando prioritariamente sulla sicurezza, garantendo un livello e una qualità di protezione del rischio che faccia preferire la nostra destinazione rispetto alle altre”. E proprio un focus  sul “protocollo della sicurezza”anticoronavirus, che interesserà tutta la filiera economica del turismo, è stato programmato per domani pomeriggio, attraverso una videoconferenza fissata per le ore 18,30.  Ad annunciarlo  il presidente di CNA Agrigento, Emanuele Farruggia, in perfetta sintonia con i vertici provinciali: il presidente Francesco Di Natale e il segretario Claudio Spoto. “Da settimane ormai – spiega Farruggia – noi, operatori del settore, ci riuniamo, ovviamente a distanza, e ci interroghiamo su quelli che saranno inevitabilmente i  nuovi scenari con cui bisogna misurarsi e fare i conti per potere riaccendere i motori alla ripresa delle attività. Abbiamo indirizzato, assieme alle altre organizzazioni di categoria,  una lettera  al prefetto e un’altra al sindaco, con le quali chiediamo aiuto e supporto alle Istituzioni. Stiamo parlando di un segmento produttivo in grande difficoltà, in agonia, colpito, più di altri, dagli effetti delle misure restrittive di contenimento del contagio messe in campo dai Governi, regionale e nazionale, - prosegue Farruggia -  ma che, ahimè,  continuerà a pagare maggiormente le conseguenze legate alla fase di ripartenza. Ecco perché vogliamo farci trovare pronti quando scatterà il semaforo verde – osserva ancora Farruggia – ed in questa ottica è necessario avviare subito un ragionamento nel segno delle concretezza in modo da fornire agli operatori una sorta di  vademecum sulla base delle linee guida che caratterizzeranno i profili della sicurezza nei vari ambienti di lavoro e di fruizione dei servizi connessi all’economia turistica. Alla videoconferenza, oltre a dirigenti regionali e nazionali ed esperti in materia della CNA e operatori della filiera, interverranno il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto,  il direttore del Parco Archeologico “Valle dei Templi”, Roberto Sciarratta, anche per  capire come le strutture comunali e i siti, mete di flussi turistici, si stiano attrezzando in vista dell’avvio della fase 2”.  Ha dato la disponibilità a partecipare l’Assessore regionale al Turismo, Manlio Messina, la cui presenza sarà importante per comprendere meglio l’articolazione dell’annunciato piano di rilancio del turismo in Sicilia. 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento