Cna incontra Micciché: le proposte per aiutare gli operatori economici

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

I vertici della Cna di Agrigento ricevuti questa mattina dal sindaco della città dei templi, Franco Miccichè. Erano presenti il presidente della sede locale della Confederazione, Emanuele Farruggia, e il segretario provinciale, Claudio Spoto. Assente, perché impossibilitato a partecipare, il presidente provinciale, Francesco Di Natale.

“Tenuto conto del delicato momento legato all’emergenza sanitaria e quindi all’emergenza economica – affermano gli esponenti della CNA – ci siamo fatti interpreti delle esigenze provenienti dal tessuto produttivo, artigiani piccole e medie imprese e operatori del turismo e dei servizi, alle prese con una grave crisi per via anche delle ulteriori restrizioni connesse alla classificazione della Sicilia in area arancione. Abbiamo apprezzato la disponibilità del sindaco ad intraprendere un rapporto di costante confronto con le Organizzazioni datoriali sui temi economici di interesse territoriale. Tari, Tosap eImu sono stati i principali focus su cui vogliamo intavolare un costruttivo ragionamento in termini di alleggerimento della pressione dei tributi a carico delle attività produttive, così come chiediamo azioni incisive per quanto riguarda la lotta all’abusivismo. Mentre rispetto alla questione della Ztl in via Atenea, Miccichè ci ha assicurato che nelle prossime ore verrà sospesa. Sul fronte del turismo, riflettori puntati sull’utilizzo delle somme accumulate negli anni attraverso l’applicazione della tassa di soggiorno. In riferimento a questo aspetto – sottolineano Farruggia e Spoto– metteremo a disposizione dell’amministrazione comunale una proposta, da sottoporre all’esame del Parlamento, per la deroga agli attuali vincoliche intrappolano questi fondi, circa 2 milioni di euro, tra le maglie del bilancio comunale. E in tema di tassa di soggiorno, abbiamo offerto la disponibilità di una possibile collaborazione con Airbnb. Infine abbiamo stretto l’obiettivo sul Superbonus 110%, di cui la CNA è parte attiva in quanto promotrice di una apposita piattaforma per la cessione del credito d’imposta. Nei prossimi giorni in tutto il territorio saranno avviati, a costo zero per condomini e proprietari di singole unità, numerosi interventi di efficientamento energetico e di messa in sicurezza degli immobili, innescando un circolo virtuoso che darà, specie in questa fase di grande incertezza e instabilità, una forte iniezione di vera liquidità all’intera economia. Già domani incontreremo l’assessore competente, Gerlando Principato, il quale ha mostrato subito sensibilità, per individuare tutti quegli strumenti tecnici e passaggi amministrativi che potranno agevolare e favorire l’iter per l’avvio dei cantieri”.  

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento