rotate-mobile
L’affondo del governatore

Caro voli, Schifani: "Non solo la Sicilia ma l'intero Paese è sotto ricatto delle lobby"

Il presidente della Regione Siciliana attacca le compagnia low cost: "I loro prezzi sono addirittura superiori rispetto a quelli dei voli di linea"

"Nei primi sei mesi del 2023 le tariffe dei voli in Italia sono salite del 50%". Comincia così un post sui social il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, che torna sulla questione legata al caro voli.

"Talvolta - ha sottolineato il governatore - i prezzi delle compagnie low cost sono addirittura superiori rispetto a quelli dei voli di linea. Da un'indagine di Altroconsumo risulta che i costi accessori possono far aumentare il prezzo iniziale del biglietto anche del 545%. Ormai non è più solo un problema per le rotte da e per la Sicilia, ma è l'intero sistema Paese a essere sotto il ricatto di una vera e propria 'lobby dei voli', che specula sulla pelle degli italiani". Schifani ha proseguito: "La nostra battaglia continua senza se e senza ma. I cittadini prima di tutto".

In tv negli scorsi giorni il governatore aveva detto: "Già a dicembre dello scorso anno, in presenza di questo scenario, avevo denunciato all'Antitrust il duopolio, il cartello che si era determinato tra Ita e Ryanair. Abbiamo ripetuto la denuncia a Pasqua e ancora attendiamo la risposta dell'Antitrust. Ora in estate lo scenario si ripete. In questa battaglia non mi sento solo, con me ci sono i siciliani e tutti gli italiani che vogliono raggiungere la mia regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro voli, Schifani: "Non solo la Sicilia ma l'intero Paese è sotto ricatto delle lobby"

AgrigentoNotizie è in caricamento