rotate-mobile
L'evento

Primo "career day" di Sicindustria: coinvolti 900 studenti, imprese, università e forze dell'ordine

Il progetto serve per avvicinare domanda e offerta, data la difficoltà delle aziende di intercettare nuove risorse umane

Novecento studenti prossimi al diploma di 7 istituti tecnici, 21 imprese, il polo universitario di Agrigento, il centro per l’impiego, la polizia di Stato, i carabinieri, la marina militare e la guardia di finanza sono stati coinvolti nel primo "career day" targato Sicindustria Agrigento.

Il progetto nasce dall'idea di intercettare domanda e offerta: il bollettino excelsior di Unioncamere e il ministero del lavoro certifica infatti che nel 2023 le imprese siciliane hanno programmato 301.190 ingressi di personale, di cui 20.490 soltanto nell’agrigentino e nel 28% degli annunci si cercavano espressamente giovani.

Una richiesta che però non si è trasformato in un incremento dell’occupazione nell’isola per una difficoltà nel reperire candidati.

"Sicindustria –  dice il presidente dei giovani imprenditori, Gero La Rocca – deve fare da sarto alle proprie aziende associate. E questo significa anche lavorare per formare i giovani sulla base delle reali esigenze delle imprese, consapevoli che l’unica strada percorribile è quella di una convergenza diretta tra mondo della formazione e mondo della produzione. Cosa che faremo cogliendo anche l’opportunità rappresentata dal fatto che il nostro presidente di Sicindustria, Luigi Rizzolo, è da qualche settimana presidente di Sistemi formativi Confindustria, la società che progetta e coordina al livello nazionale iniziative di formazione, ricerca, sviluppo e assistenza tecnica finalizzate a supportare il sistema associativo, sostenere la crescita competitiva delle pmi e favorire la modernizzazione della pubblica amministrazione. Una grande opportunità per la nostra associazione che utilizzeremo al meglio".

“La provincia di Agrigento da troppi anni – aggiunge Giuseppe Patti, presidente della Piccola industria di Sicindustria Agrigento – è costretta a fare i conti con un crescente tasso di emigrazione dei propri giovani. Fenomeno che ha refluenze importanti sui sistemi produttivi e sugli apparati della pubblica amministrazione, oltre che essere concausa dell’impoverimento del tessuto sociale ed economico. È per questo che abbiamo deciso di raccogliere tutti i protagonisti per creare un momento importante di confronto e di scambi. I nostri ragazzi devono sapere che, con la giusta preparazione, ci sono imprese pronte ad accoglierli anche perché, è bene ricordarlo, il capitale umano è la principale ricchezza di un imprenditore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo "career day" di Sicindustria: coinvolti 900 studenti, imprese, università e forze dell'ordine

AgrigentoNotizie è in caricamento