Iva a rischio aumento, Firetto: "A pagare saranno ancora i Comuni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"I Comuni non si toccano. Condividiamo il no all'aumento dell'Iva, ma continuare ad azzoppare le risorse degli enti locali significa autorizzare un bluff, perché alla fine sarebbero sempre i cittadini a pagare, anche in termini di disservizi e di assenza di personale". Così il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che prosegue: "I Comuni devono essere aiutati negli investimenti per rendere più vivibili e sicure le città e per migliorare i servizi. Invece finiscono per essere luoghi di saccheggio per reperire nuove risorse. Siamo pronti a scendere in piazza con il presidente Anci, Antonio Decaro,  per difendere le nostre città e i nostri cittadini dall'ennesimo scippo che servirebbe a far quadrare i conti e mantenere fede alle promesse elettorali.   Per rimettere in piedi l'Italia servono anche i Comuni, azzoppati sì, ma almeno in grado ancora di andare avanti".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento