Attività produttive, un milione e 600 mila euro per 16 Comuni

Marinello: "L’obiettivo è quello di assicurare un maggiore livello di benessere e inclusione sociale dei cittadini e delle imprese delle aree interne"

(foto archivio)

Contributi per oltre un milione e 600 mila euro per 16 Comuni dell'Agrigentino. Fondi - per il sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali - che andranno ai paesi delle cosiddette "aree interne": Comitini, Sant'Angelo Muxaro, Calamonaci, Villafranca Sicula, Lucca Sicula, Camastra, Santa Elisabetta, Montallegro, Burgio, Alessandria della Rocca, Montevago, San Biagio Platani, Cianciana, Caltabellotta, Bivona e Santo Stefano Quisquina, 159.168 euro”. A darne notizia è il senatore del Movimento 5 Stelle Rino Marinello.

Ecco, nel dettaglio, la suddivisione: Sant'Angelo Muxaro vanno 66.117; 66.176 euro i contributi per Calamonaci; a Villafranca Sicula sono assegnati 68.687 euro; a Lucca Sicula, 79.941 euro; a Camastra, 87.326 euro; a Santa Elisabetta, 96.159 euro; a Montallegro, 101.653 euro; a Burgio, 104.932 euro; ad Alessandria della Rocca, 110.781 euro; a Montevago, 114.503; a San Biagio Platani, 120.707 euro; a Cianciana, 127.589 euro; a Caltabellotta, 131.430 euro; a Bivona, 132.109 euro; e infine, a Santo Stefano Quisquina, 159.168 euro. 

“I contributi – spiega il parlamentare Marinello - sono assegnati ai Comuni tenendo conto della quota stabilita in relazione alla dimensione demografica degli enti ed in base a criteri di perifericità. Questi ultimi potranno utilizzare il contributo per la realizzazione di azioni di sostegno economico in favore di piccole e micro imprese. Più nel dettaglio - continua Marinello – sono ricomprese azioni di sostegno economico per: erogazione di contributi a fondo perduto per spese di gestione; iniziative che agevolino la ristrutturazione, l’ammodernamento, l’ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali, incluse le innovazioni tecnologiche indotte dalla digitalizzazione dei processi di marketing on line e di vendita a distanza; e, quindi, l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature varie, per investimenti immateriali, per opere murarie e impiantistiche necessarie per l’installazione e il collegamento dei macchinari e dei nuovi impianti produttivi acquisiti. Il fondo, istituito nell'ambito della strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne, - conclude il senatore Marinello - quest’anno è stato incrementato di ulteriori 30 milioni rispetto ai 30 previsti inizialmente, anche al fine di consentire ai comuni presenti nelle aree interne di far fronte alle maggiori necessità di sostegno del settore artigianale e commerciale conseguenti al manifestarsi dell'epidemia da Covid-19. L’obiettivo generale della Strategia è quello di assicurare un maggiore livello di benessere e inclusione sociale dei cittadini e delle imprese di queste aree, caratterizzate, purtroppo, da fattori sfavorevoli quali la distanza dai principali centri di offerta di servizi essenziali, da difficili condizioni delle strade e dal fatto di essere zone economicamente depresse. A tutti i cittadini e alle imprese di queste aree voglio ribadire la nostra attenzione, continueremo a lavorare per individuare e rafforzare prospettive di sviluppo di questi territori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento