Coronavirus, sportelli Unicredit chiusi: appello per la riapertura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Da quando è entrato in vigore il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, lo scorso 11 marzo, il sindaco di Siculiana Leonardo Lauricella, ha disposto nell’ambito del territorio comunale tutte le misure necessarie per impedire il diffondersi dei casi di contagio da coronavirus.

In tal senso, tra i provvedimenti attuati, sono state sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, individuate sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande
distribuzione.

Tra le attività garantite anche quelle che forniscono servizi finanziari, assicurativi e bancari. In quest’ultimo caso vi sono stati però dei problemi dovuti alla chiusura dell’unica agenzia dell’istituto di credito Unicredit esistente nel territorio comunale. Il provvedimento adottato dalla direzione centrale dell’agenzia, sta causando non pochi disagi a tutta la comunità in un periodo dove gli spostamenti dal proprio territorio sono altamente sconsigliati. Proprio per questo motivo, il primo cittadino Leonardo Lauricella, ha chiesto all’istituto di credito responsabile per il territorio regionale e provinciale,di ripristinare il servizio bancario a Siculiana.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento