Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Niente processioni e riti in onore di San Calò, i fedeli: "Domenica triste ... la salute viene prima di tutto"

Devoti amareggiati per l’annullamento della festa, ma favorevoli alle misure adottate per evitare il rischio contagio da Coronavirus

 

L’emergenza Coronavirus ha causato l’annullamento di tutte le feste patronali e delle processioni di simulacri. Provvedimenti adottati per evitare gli assembramenti di persone e dunque il rischio contagio. Agrigento si prepara alla domenica forse più attesa, quella che tradizionalmente è dedicata ai festeggiamenti di San Calogero.

Festa di San Calogero, sante messe a porte chiuse e in diretta tv o su internet
Festa di San Calogero, sante messe a porte chiuse e in diretta tv o su internet

AgrigentoNotizie ha chiesto in giro come sarà questa prima domenica di luglio senza l’uscita del Santo Nero. Dalle voci raccolte c’è amarezza per l’annullamento della festa, ma fra le persone che AgrigentoNotizie ha incontrato, c’è anche consapevolezza del necessario rispetto delle misure anti Covid in atto. “La salute viene prima di tutto” - ha detto un agrigentino. “Sarà una domenica triste” - è stata invece la risposta di una devota.

Fede e tradizione, bimbi per strada inscenano processione di San Calò
Fede e tradizione, bimbi per strada inscenano processione di San Calò

Anche in questo caso, non sono mancate le persone che si sono astenute dal rispondere alle nostre domande, ma è altamente probabile che, anche a loro, mancherà l’uscita del simulacro di San Calò.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento